Currently viewing the category: "designers and fashion houses"

Bernard Arnault sta considerando un certo numero di candidati.

Bernard Arnault is reportedly considering a number of candidates.

Riccardo Tisci ha confermato di aver lasciato Givenchy il 31 gennaio alla scadenza del suo contratto dopo 12 anni al timone creativo. Lo stilista italiano era arrivato nel 2005 dopo che il brand era stato guidato da una serie di direttori creativi tra cui John Galliano, Alexander McQueen e Julien Macdonald. In seguito alla sua uscita, salterà la sfilata in calendario durante la settimana della moda parigina: la collezione femminile sarà disegnata dal team interno e presentata solo su appuntamento. La sua ultima collezione maschile e haute couture, invece, è salita in passerella la settimana scorsa a Parigi.
“Il capitolo che Riccardo ha scritto in questi anni da Givenchy rappresenta un’incredibile visione a sostegno del suo continuo successo e desidero ringraziarlo caldamente per il contributo dato alla griffe”, ha dichiarato in un comunicato Bernard Arnault, presidente e ceo di LVMH.
“Provo un affetto molto speciale per la maison Givenchy – ha aggiunto Tisci – e per il suo meraviglioso team. Voglio ringraziare LVMH e il signor Bernard Arnault per avermi offerto questa piattaforma per esprimere la mia creatività nel corso degli anni. Ora voglio concentrarmi sui miei interessi personali e sulle mie passioni”.
Adesso, secondo le indiscrezioni, Riccardo Tisci potrebbe approdare da Versace, debuttando il prossimo settembre al fianco di Donatella Versace con uno show co-ed per la primavera-estate 2018. Il creativo ha lasciato Taranto per studiare alla Central Saint Martins di Londra dove si è diplomato nel 1999. Rientrato in Italia, ha lavorato per una serie di marchi tra cui Antonio Berardi, Coccapani, Puma e Ruffo Research, prima di fondare nel settembre 2004 un’etichetta di prêt-à-porter che portava il suo nome e far sfilare a Milano la sua prima collezione per l’autunno-inverno 2005-2006 che ha attirato l’attenzione della stampa e dei vertici di LVMH che lo hanno scelto per prendere il posto di Julien Macdonald come direttore creativo di Givenchy nel febbraio 2005.
Ma, non meno importante, quale sarà il futuro della fashion house fondata nel 1952? La short list circolante includerebbe cinque nomi: Alber Elbaz che ha divorziato da Lanvin, Pierpaolo Piccioli al momento da Valentino, Hedi Slimane uscito da Saint Laurent, Francesco Scognamiglio e Gosha Rubchinskiy. Inoltre, altre fonti suggeriscono Virgil Abloh di Off-White, Peter Dundas proveniente da Emilio Pucci e Roberto Cavalli, Clare Waight Keller da Chloé, Rodolfo Paglialunga da Jil Sander, Peter Copping da Nina Ricci e Oscar de la Renta, Olivier Rousteing attualmente da Balmain e Olivier Theyskens.

ENGLISH VERSION

Riccardo Tisci has confirmed that he left Givenchy on January 31 when his contract ended after 12 years at the creative helm. The Italian designer joined the brand in 2005 after being led by a series of creative directors, including John Galliano, Alexander McQueen and Julien Macdonald. As a result of his departure, the fashion house will not hold a runway show during Paris Fashion Week: the womenswear collection will be designed by the internal team and presented by appointment only. On the other hand, his last menswear and couture collections were staged last week in Paris.
“The chapter Riccardo Tisci has written with the house of Givenchy over the last 12 years represents an incredible vision to sustain its continuous success, and I would like to warmly thank him for his core contribution to the house’s development,” said Bernard Arnault, chairman and chief executive officer of LVMH in a statement.
“I have very special affection for the House of Givenchy,” Tisci added, “and its beautiful teams. I want to thank the LVMH group and Monsieur Bernard Arnault for giving me the platform to express my creativity over the years. I now wish to focus on my personal interests and passions.”
Now, according to rumors, Riccardo Tisci may be headed to Versace, making his debut next September beside Donatella Versace with a co-ed show for spring-summer 2018. The designer left Taranto to study at Central Saint Martins in London, graduating in 1999. Returned to Italy, he worked for a number of brands including Antonio Berardi, Coccapani, Puma and Ruffo Research, before setting up in September 2004 an eponymous ready-to-wear label and showing his first collection in Milan for fall-winter 2005-2006, which caught the attention of press and LVMH executives, who hired Tisci to replace Julien Macdonald as creative director of Givenchy in February 2005.
But, last but not least, what will the future of the brand founded in 1952 be like? The circulating short list reportedly includes five names: Alber Elbaz who divorced Lanvin, Pierpaolo Piccioli currently at Valentino, Hedi Slimane exited Saint Laurent, Francesco Scognamiglio e Gosha Rubchinskiy. Moreover, other sources suggest Off-White’s Virgil Abloh, Peter Dundas coming from Emilio Pucci and Roberto Cavalli, Clare Waight Keller from Chloé, Rodolfo Paglialunga from Jil Sander, Peter Copping from Nina Ricci and Oscar de la Renta, Olivier Rousteing now at Balmain, and Olivier Theyskens.

 

La decisione sarà presa dopo Milano Moda Donna.

A decision will be made after Milano Moda Donna.

La coppia dell’interregno di Christian Dior tornerà presto sulla scena, ma separatamente: secondo indiscrezioni, Serge Ruffieux e Lucie Meier, che hanno traghettato la maison di avenue Montaigne dall’era di Raf Simons a quella di Maria Grazia Chiuri, sarebbero pronti a nuovi debutti. Il primo dovrebbe prendere il posto di Alexis Martial e Adrien Caillaudaud da Carven, brand attualmente controllato da Bluebell; la seconda quello di Rodolfo Paglialunga da Jil Sander, appartenente dal 2008 al gruppo giapponese Onward holdings. La creativa, con un passato da Balenciaga e Louis Vuitton, questa volta, farà coppia con il marito Luke, co-founder dell’etichetta maschile Oamc. Non sarà sicuramente facile risollevare le sorti della griffe fondata nel 1973 dall’omonima fashion designer che lo scorso anno è passata da 100 monomarca a 80. Se ne parlerà, comunque, dopo Milano Moda Donna. Per il momento, si attende la presentazione maschile, in calendario il prossimo 14 gennaio al posto della consueta passerella.

ENGLISH VERSION

The couple who was the protagonist of the interregnum at Christian Dior will soon be back, but separately: according to rumours, Serge Ruffieux and Lucie Meier, who led the fashion house headquartered on Avenue Montaigne during the time lapse between Raf Simons’ and Maria Grazia Chiuri’s creative directions, are ready for new debuts. The former should replace Alexis Martial and Adrien Caillaudaud at Carven, brand which is currently controlled by Bluebell; the latter should replace Rodolfo Paglialunga at Jil Sander, which has been owned by the Japanese group Onward holdings since 2008. The designer, with experiences at Balenciaga and Louis Vuitton, this time is going to work with her husband Luke, co-founder of the menswear label Oamc. It won’t certainly be easy to revive the brand, founded in 1973 by the namesake fashion designer, which last year reduced the number of its stores from 100 to 80. Anyway, a decision will be made after Milano Moda Donna. For the time being the menswear collection will be shown through a presentation, scheduled on January 14, instead of the usual fashion show.

 

I vertici di Chloé hanno preferito non commentare. La risposta alla fine di febbraio.

Chloé officials declined all comment. The answer at the end of February.

Secondo indiscrezioni, Chloé avrebbe messo gli occhi su Natacha Ramsay-Levi, attualmente sotto contratto da Louis Vuitton almeno fino alla fine di febbraio. Clare Waight Keller, d’altra parte, è l’attuale direttore creativo della maison di proprietà di Compagnie Financière Richemont anche lei fino al prossimo febbraio. I vertici di Chloé hanno preferito non commentare.
Natacha Ramsay-Levi ha iniziato la propria carriera da Balenciaga nel 2002 con Nicolas Ghesquière. Successivamente, quando lo stilista ha lasciato l’etichetta nel 2013, ha lavorato come consulente per molte griffe, tra cui Hermès e Acne Studios, prima di ritrovare Ghesquière da Louis Vuitton. Clare Waight Keller è arrivata da Chloé nel 2011 dove ha preso il posto di Hannah MacGibbon dopo essere stata senior women’s designer da Gucci con Tom Ford, aver avuto esperienze da Ralph Lauren e Calvin Klein e aver passato sei anni da Pringle of Scotland.
“Le collezioni di Clare Waight Keller continuano a ricevere il plauso della critica e del mercato. Il ready-to-wear e le borse hanno performato bene, con la borsa Drew che ha giocato un ruolo chiave”, ha detto Geoffroy de la Bourdonnaye, ceo di Chloé.

ENGLISH VERSION

Chloé reportedly has its eye on Natacha Ramsay-Levi, currently under contract at Louis Vuitton at least until the end of February. Clare Waight Keller, on the other side, is the current creative director of the fashion house owned by Compagnie Financière Richemont until next February as well. Chloé officials declined all comment.
Natache Ramsay-Levi started her career at Balenciaga in 2002 with Nicolas Ghesquière. Then, when he exited the label in 2013, she went on to consult for several brands, including Hermès and Acne Studios, before rejoining Ghesquière at Louis Vuitton. Clare Waight Keller joined Chloé in 2011 where she succeeded Hannah MacGibbon after working as senior women’s designer at Gucci with Tom Ford, having experiences at Ralph Lauren and Calvin Klein, and spending six years at Pringle of Scotland.
“Clare Waight Keller’s collections continue to receive both critical and commercial acclaim. The ready-to-wear and bags categories performed well, the Drew bag playing a key role in the bags revival,” said Chloé chief executive officer Geoffroy de la Bourdonnaye.

 

Il suo esordio è fissato per il prossimo gennaio durante Milano Moda Uomo.

His debut is scheduled for next January during Milan Fashion Week.

Dopo aver nominato Fulvio Rigoni, direttore creativo della donna che ha debuttato a settembre, e di Paul Andrew delle calzature femminili, Salvatore Ferragamo completa il suo design team con Guillaume Meilland, il nuovo stilista per la linea maschile. La sua prima collezione per l’autunno-inverno 2017-2018 salirà in passerella il prossimo gennaio durante Milano Moda Uomo.
Guillaume Meilland ha ricoperto recentemente il ruolo di senior menswear designer da Lanvin e precedentemente quello di men’s sportswear designer da Yves Saint Laurent.
Il lavoro dei tre creativi “uniti da una forte vocazione alla creatività, applicata alla ricerca e all’innovazione, contribuirà a rendere ancor più forte l’immagine del nostro brand”, ha dichiarato Eraldo Poletto, ceo della maison italiana.

ENGLISH VERSION

After naming Fulvio Rigoni, the womenswear designer who made his debut in September, and Paul Andrew, the women’s footwear designer, Salvatore Ferragamo completes its design team with Guillaume Meilland, the new menswear designer. He will present his first collection for fall-winter 2017-2018 in January during Milan Fashion Week.
Guillaume Meilland was most recently the senior menswear designer at Lanvin and previously the men’s sportswear designer at Yves Saint Laurent.
The three designers “united by their love of beautiful design and an immense, innate creativity will contribute to further strengthen our brand’s image,” said Eraldo Poletto, CEO of the Italian fashion house.

 

Francesco Risso prenderà il suo posto come direttore creativo e sarà responsabile di tutte le collezioni Marni a partire dall’autunno-inverno 2017-2018.

Francesco Risso will replace her as creative director and will be responsible for all Marni collections for fall-winter 2017-2018.

Consuelo Castiglioni lascia Marni “per una decisione personale”, si legge nel comunicato diffuso dalla griffe che ha fondato con suo marito Gianni nel 1994.
“Sono stati anni frenetici ed entusiasmanti – ha detto la stilista – che hanno assorbito tutte le mie energie per realizzare un progetto di cui sono orgogliosa. Grazie anche al supporto costante della mia famiglia, che mi ha permesso di restare fedele alla mia idea, ho costruito un marchio con un’identità precisa e riconoscibile. È arrivato il momento di dedicarmi alla vita privata. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto nel mio progetto e che mi hanno, con fedeltà e dedizione, aiutato in questo fantastico percorso”.
Francesco Risso prenderà il suo posto come direttore creativo e sarà responsabile di tutte le collezioni Marni a partire dall’autunno-inverno 2017-2018. Dopo gli studi all’Istituto Internazionale Polimoda di Firenze, al Fashion Institute of Technology di New York e alla Central Saint Martin di Londra, ha iniziato a lavorare da Anna Molinari, Alessandro Dell’Acqua e Malo. Nel 2008 è approdato da Prada per occuparsi delle collezioni femminili del marchio.
“Il mondo rende omaggio all’originale visione della moda di Consuelo – ha dichiarato Renzo Rosso, presidente di OTB, che ha rilevato l’etichetta nel 2012 – e a un marchio unico che siamo orgogliosi di avere con noi. Le auguro il meglio che la vita possa offrirle. Sono felice di dare il benvenuto a Francesco, il cui talento contribuirà a scrivere un nuovo importante capitolo nella storia di questa casa di moda italiana nel cuore, ma globale nello spirito”.

ENGLISH VERSION

Consuelo Castiglioni leaves Marni for “a personal decision,”, the company she founded with her husband Gianni in 1994 said in a statement.
“These were hectic and exciting years,” the designer said, “which absorbed all of my energies to create a project I am proud of. Thanks also to the constant support of my family, who allowed me to stay true to my idea, I built a brand with a precise and recognizable identity. The time has now come to dedicate myself to my private life. I thank all the people who believed in this project and who, with loyal dedication, have helped me along this fantastic journey.”
Francesco Risso will replace her as creative director and will be responsible for all Marni collections for fall-winter 2017-2018. After studying at Istituto Internazionale Polimoda in Florence, Fashion Institute of Technology in New York and Central Saint Martin’s in London, he started working at Anna Molinari, Alessandro Dell’Acqua and Malo. In 2008 he joined Prada Group to work on the brand’s women’s show collections.
“The world pays tribute to the original vision of Consuelo,” stated Renzo Rosso, president of OTB, which took full control of the label in 2012, “and to a unique brand which we are proud to have in our group. I wish her the very best. I am happy to welcome Francesco, whose talent will contribute to writing a new chapter in the history of this house, which is Italian at heart and global in spirit.”

 

La sua prima collezione sarà svelata a gennaio 2017.

His first collection will be revealed in January 2017.

Haider Ackermann è stato nominato direttore creativo di Berluti dove prende il posto lasciato da Alessandro Sartori, tornato da Ermenegildo Zegna in seguito all’uscita di Stefano Pilati. La sua prima collezione per l’etichetta fondata nel 1895 debutterà a Parigi il prossimo gennaio.
“Sono sicuro che la sua visione sarà un’opportunità unica per il marchio”, ha dichiarato Antoine Arnault, ceo della maison.
Lo stilista colombiano continuerà a occuparsi della sua linea femminile e maschile, la seconda delle quali è stata introdotta nel 2013, 10 anni dopo la prima. LVMH, che ha acquisito Berluti nel 1993, non ha ancora investito nel brand che porta il suo nome.
Il fatturato, con Sartori, è salito fino ad arrivare a 100 milioni da meno di 30 milioni. Berluti, attualmente, possiede 45 negozi nel mondo.

ENGLISH VERSION

Haider Ackermann has been named creative director of Berluti replacing Alessandro Sartori, who returned to Ermenegildo Zegna following the departure of Stefano Pilati. His first collection for the label founded in 1895 will debut in Paris next January.
“I am sure that his vision will bring a unique opportunity to Berluti,” said Antoine Arnault, the company’s chief executive.
The Colombian-born designer will continue to helm his own womenswear and menswear lines, the latter of which was introduced in 2013, 10 years after the former. LVMH, which acquired Berluti in 1993, has not yet invested in his namesake brand.
Under Sartori’s tenure, revenues had grown to more than 100 million euros from under 30 million. Berluti now has 45 stores around the world.

 

H&M sceglie la maison parigina per la designer collaboration di quest’anno.

H&M chooses the Parisian fashion house for this year’s designer collaboration.

È ufficiale: H&M ha annunciato che la sua prossima designer collaboration sarà con Kenzo. La collezione maschile e femminile di abbigliamento e accessori, disegnata da Carol Lim e Humberto Leon, al timone creativo del marchio di proprietà di LVMH dal 2011, sara disponibile in 250 punti vendita della catena svedese in tutto il mondo dal 3 novembre dopo una sfilata prevista per metà ottobre in una location che non è stata ancora resa nota.

ENGLISH VERSION

It’s official: H&M announced that its next designer collaboration will be with Kenzo. The collection of women’s and men’s ready-to-wear and accessories, designed by Carol Lim and Humberto Leon, at the creative helm of the LVMH-owned brand since 2011, will be available in 250 H&M stores around the world on November 3 following a mid-October show in an as-yet-undisclosed location.

 

La collezione primavera-estate 2017, in passerella il prossimo giugno a Milano, sarà disegnata dal team creativo interno.

The spring-summer 2017 collection, on stage next June in Milan, will be designed by the in-house design team.

Canali e Andrea Pompilio hanno deciso consensualmente di non rinnovare la loro collaborazione creativa: la decisione di separarsi coincide con la naturale scadenza del contratto con il designer, arruolato come consulente creativo, il primo in 80 anni di storia per il brand italiano di moda maschile, nel 2014. Il team creativo interno si occuperà della collezione primavera-estate 2017 del marchio, in passerella il prossimo giugno durante Milano Moda Uomo.
È probabile che adesso Andrea Pompilio, che ha precedentemente lavorato per Prada, Bally e Yves Saint Laurent, si concentrerà sulla sua etichetta maschile omonima che recentemente presentava le collezioni solo su appuntamento.

ENGLISH VERSION

Canali and Andrea Pompilio have consensually decided to not renew their creative partnership: the decision to part ways coincides with the natural expiration of the agreement with the designer, hired as creative consultant, the first over 80 years of history for the Italian menswear fashion house, in 2014. The in-house design team will work on the brand’s spring-summer 2017 collection which will be presented this coming June during Milan Fashion Week.
It is likely now that Andrea Pompilio, who previously worked at Prada, Bally and Yves Saint Laurent, will focuse his attention on his eponymous menswear label which has recently unveiled the collections by appointment only.

 

Francisco Costa e Italo Zucchelli lasciano Calvin Klein. Un nuovo annuncio è atteso “a tempo debito”.

Francisco Costa and Italo Zucchelli leave Calvin Klein. A new announcement is expected “in due course.”

Calvin Klein Inc. ha annunciato l’uscita di Francisco Costa e Italo Zucchelli dalla direzione creativa, rispettivamente, delle linee femminile e maschile di Calvin Klein Collection. Dopo la riacquisizione da parte dell’azienda della divisione jeans e underwear nel 2013, il nuovo obiettivo adesso è di unificare tutti i marchi Calvin Klein sotto un’unica visione creativa.
“Questa strategia creativasegna l’inizio di un nuovo capitolo significativo per l’eredità del marchio Calvin Klein dopo il ritiro di Mr. Klein. Vorrei ringraziare Francisco e Italo per il loro impegno costante nei confronti di Calvin Klein e per tutto il loro lavoro degli ultimi dieci anni. Entrambi hanno contribuito enormemente a rendere Calvin Klein un leader globale nel settore della moda, e lo hanno fatto con dedizione, attenzione e creatività”, ha dichiarato il ceo Steve Shiffman.
Francisco Costa era stato nominato direttore creativo del womenswear nel 2003, Italo Zucchelli del menswear nel 2004.
Quale sarà il futuro di Calvin Klein? Il nuovo direttore creativo sarà annunciato “a tempo debito”. Molti insider del settore scommettono su Raf Simons, che ha inaspettatamente lasciato Christian Dior nell’ottobre 2015. E Hedi Slimane? Intanto, non ci sarà alcuna sfilata per Calvin Klein Collection a giugno per l’uomo o a settembre per la donna.

ENGLISH VERSION

Calvin Klein Inc. announced the departure of Francisco Costa and Italo Zucchelli from the creative direction, respectively, of the Calvin Klein Collection women’s and men’s lines. After the company’s reacquisition of its jeans and underwear business in 2013, now the new plan is to unify all Calvin Klein brands under one creative vision.
“This creative strategy marks the beginning of another significant chapter in Calvin Klein’s brand legacy since Mr. Klein’s retirement. I would like to thank Francisco and Italo for their unwavering commitment to the Calvin Klein brand and their accomplishments over the past decade. They have both contributed immensely to making Calvin Klein a global leader in the fashion industry, and they have done so with dedication, focus, and creativity,” said CEO Steve Shiffman.
Francisco Costa has been the women’s creative director since 2003, Italo Zucchelli the men’s creative director since 2004.
What’s next for Calvin Klein? The new creative director will be announced “in due course.” Many industry insiders lean towards Raf Simons, who unexpectedly left Christian Dior in October 2015. And Hedi Slimane? Meanwhile, there will be no runway show for Calvin Klein Collection in June for men’s or September for women’s.

 

Lo stilista lascia Versus Versace. L’annuncio di Saint Laurent è atteso a breve.

The designer leaves Versus Versace. Saint Laurent announcement is expected soon.

Dopo l’uscita di Hedi Slimane dal Saint Laurent, adesso Anthony Vaccarello lascia ufficialmente il suo ruolo di direttore creativo di Versus Versace. Lo stilista 33enne italo-belga che disegna il marchio che porta il suo nome dal 2010 e ha collaborato precedentemente con Versus, è stato nominato solo un anno fa.
“Anche se mi rattrista vedere Anthony lasciare la famiglia Versace, gli auguro un incredibile successo nella sua nuova avventura”, ha detto Donatella Versace in un comunicato.
Andrà da Saint Laurent per prendere il posto di Hedi Slimane? Un annuncio è atteso questa settimana. E Versus? Donatella Versace ha solo commentato che “sorprenderà tutti”.

ENGLISH VERSION

After Hedi Slimane’s departure from Saint Laurent, now Anthony Vaccarello officially leaves his role as creative director of Versus Versace. The 33-year-old Italian-Belgian designer who has designed his own brand since 2010 and had previously collaborated with Versus, was named only a year ago.
“While I’m sad to see him leave the Versace family, I wish Anthony Vaccarello tremendous success with his next chapter,” Donatella Versace said in a statement.
Is he heading to Saint Laurent to replace Hedi Slimane? An announcement is expected this week. And what about Versus? Donatella Versace commented only that she will be “surprising everybody.”