Cara Delevigne e Pharrell Williams sono i protagonisti del nuovo corto di Chanel dove cantano insieme.

Cara Delevingne and Pharrell Williams star in the upcoming Chanel film singing together.

“Reincarnation” è l’ultimo corto girato da Karl Lagerfeld per promuovere la collezione Paris-Salzburg 2014-2015 Métiers d’Art che sfilerà a Salisburgo il 2 dicembre. Il film sarà svelato integralmente il 1 dicembre.
Il direttore creativo della maison francese, questa volta, intreccia un aneddoto della vita di Coco Chanel, interpretata da Geraldine Chaplin, quando la stilista, in vacanza in Austria nel 1945, si ispirò alla divisa indossata dal lift dell’ascensore dell’albergo per la famosa giacca Chanel con la storia della principessa Sissi e dell’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, interpretati da Cara Delevingne e Pharrell Williams, accompagnati dalla canzone “CC the World”, cantata insieme da entrambi.
Karl Lagerfeld ha anche anticipato che la coppia sarà anche protagonista della campagna Paris-Salzburg, che uscirà la prossima primavera.

ENGLISH VERSION

“Reincarnation” is the latest short film directed by Karl Lagerfeld to promote Paris-Salzburg 2014-2015 Métiers d’Art collection, which will be shown in Salzburg on December 2. The full film will be unveiled on December 1.
This time, the creative director of the French luxury house entwines a story relating to Coco Chanel’s life, starred by Geraldine Chaplin, when the designer, on holiday in Austria in 1945, found the inspiration for the iconic Chanel jacket in the outerwear of a hotel elevator attendant with the history of Empress Sisi and Emperor of Austria Franz Joseph, played by Cara Delevingne and Pharell Williams, featuring the song “CC the World” performed together by both.
Karl Lagerfeld has also anticipated the couple will also be the face of the campaign Paris-Salzburg which will be released next Spring.

 

La stilista, oggi 71enne, torna con il marchio che porta il suo nome a partire dall’autunno-inverno 2015-2016.

The designer, who is now 71, comes back with a brand which bears her name starting from the fall winter 2015-2016 collection.

Dopo il fallimento di Mariella Burani Fashion Group, che ha coinvolto il marito Walter Burani e il figlio Giovanni, e la cessione di Mariella Burani a un fondo cinese, Mariella Arduini, meglio conosciuta come Mariella Burani, sta progettando il suo ritorno attraverso un’intesa con Confezioni Pango, azienda bresciana cui fa capo il brand Gaia Life. La stilista 71enne, infatti, debutterà con il marchio Mariella Arduini, a partire dall’autunno-inverno 2015-2016.
“In questi anni – ha affermato Mariella Arduini – non mi sono mai fermata e ho continuato a coltivare la mia passione per la moda, un amore incondizionato che ancora oggi continua a crescere. Le proposte di collaborazione sono state molte, ma credo che lo stile con cui mi identifico possa essere rappresentato e proposto da un unico nome, il mio”.
“Siamo certi che Mariella – ha commentato Gianfranco Scotuzzi, amministratore unico di Pango, che lo scorso settembre ha festeggiato i 40 anni di attività, stima di chiudere il 2014 con un fatturato di 11,1 milioni di euro, in crescita rispetto allo scorso anno – abbia ancora molto da dare alla moda italiana. Ha un’impronta e un’immagine che nessuno è stato in grado di riproporre in questi ultimi anni. Anche perché lo stile di Mariella è unico ed intramontabile”.

ENGLISH VERSION

After the bankruptcy of the Mariella Burani Fashion Group, which involved her husband Walter Burani and her son Giovanni, and the transfer of the brand Mariella Burani to a Chinese fund, Mariella Arduini, better known as Mariella Burani, is planning her comeback through an agreement with Confezioni Pango, a firm based in Brescia (Italy) which owns the brand Gaia Life. The 71-year-old designer will make her debut with the brand Mariella Arduini starting from the fall-winter 2015-2016 collection.
“In these last few years,” Mariella Arduini said in a statement, “I have never stopped and I have continued cultivating my passion for fashion, an unconditioned love which even today keeps on growing. There have been many proposals of collaboration, but I think that the style which I identify with can be represented and proposed through one name only, mine.”
“We are sure that Mariella,” said Gianfranco Scotuzzi, sole administrator of Pango, which celebrated 40 years of activity last September and which estimates to close the year 2014 with a turnover of 11.1 million euros, with a growth compared to the previous year, “still has a lot to say to Italian fashion. She has a mark and an image which nobody has been capable to reproduce in these last few years, also because Mariella’s style is unique and timeless.”

 

Rei Kawakubo personalizza lo storico modello Bata Tennis.

Rei Kawakubo customizes the historic model Bata Tennis.

Rei Kawakubo, l’iconica stilista giapponese che dal 1969 guida il brand Comme des Garçons, reinventa la Bata Tennis.
Charles Pignal, discendente di Tomáš Bata, ha deciso di riproporre in grande stile lo storico modello in occasione delle celebrazioni per il 120esimo anniversario dell’azienda fondata nel 1894 nella Repubblica Ceca. Bata ha introdotto sul mercato la Bata Tennis nel 1936 affidando la produzione agli impianti di Batanagar, località indiana nei pressi di Calcutta, il cui nome deriva dal legame con la realtà calzaturiera.
La capsule, composta da due varianti che hanno il pois come leitmotiv, sarà disponibile la prima settimana di dicembre all’interno dei punti vendita Dover Street Market, il concept store creato dalla stessa Rei Kawakubo, tra cui quello di Ginza a Tokyo, il primo a inserire la Bata Tennis nell’offerta, ma anche nei flagship store worldwide di Comme des Garçons, nei principali negozi Bata e da Colette a Parigi.

ENGLISH VERSION

Rei Kawakubo, the iconic Japanese designer who has been leading the brand Comme des Garçons since 1969, reinvents the Bata Tennis.
Charles Pignal, Tomáš Bata’s descendant, has decided to repropose, in great style, the historic model on the occasion of the celebrations for the 120th anniversary of the company, founded in 1894 in the Czech Republic. Bata launched the Bata Tennis shoes in 1936 and produced them in the factories in Batanagar, an Indian town near Calcutta whose name derives from the footwear company.
The capsule collection is composed by two models and has polka dots as its leitmotiv. It will be available starting from the first week of December at Dover Street Market stores, the concept stores created by Rei Kawakubo herself, including the one in Ginza, Tokyo, the first one to include Bata Tennis in its offer. It will also be sold in the flagship stores of Comme des Garçons worldwide, in the main Bata stores and at Colette in Paris.

 

A breve l’annuncio ufficiale: il successore sembra già essere stato individuato.

Soon an official announcement: the replacement reportedly has already been found.

Nicholas Kirkwood non rinnoverà il contratto con Pollini. L’ultima collezione per l’etichetta, che fa parte del gruppo Aeffe dal 2001, sarà quella per la primavera-estate 2015.
Il designer britannico, infatti, ha deciso, di concentrarsi sul marchio che porta il suo nome, controllato da LVMH a partire dal 2013, che viene presentato alla fashion week di Londra.
Arrivato in azienda nel 2008 come consulente, Kirkwood ha assunto la guida stilistica della griffe nel 2010. Per il momento, Pollini non ha rilasciato commenti anche se pare sia già stato individuato il successore. Prima dell’annuncio ufficiale, però, si attende di sistemare le ultime formalità.

ENGLISH VERSION

Nicholas Kirkwood will not renew his contract with Pollini. His last collection for the label, which has been part of the Aeffe group since 2001, will be the one for spring-summer 2015.
The British designer has decided to focus on his namesake brand, which has been owned by LVMH since 2013 and which shows its collections during the London fashion week.
Kirkwood, who had joined the company in 2008 as creative consultant, became the creative director of the house in 2010. Pollini has not released any statement yet, even though it seems that a replacement has already been found. The official announcement, though, will be made only after the last formalities have been handled.

 

Un successore non è ancora stato nominato.

A replacement has not yet been named.

Ralph Rucci lascerà l’etichetta che porta il suo nome. Le collezioni pre-fall 2015 e autunno-inverno 2015-2016 saranno disegnate da un team interno. Il successore che assumerà il timone creativo si occuperà della resort 2016.
Ralph Rucci, che disegna dal 1981, ha lanciato la sua prima linea Chado Ralph Rucci nel 1994 che poi è stata rinominata Ralph Rucci nel 2013. Le motivazioni delle separazione sono ancora sconosciute.

ENGLISH VERSION

Ralph Rucci is leaving his namesake label. Pre-fall 2015 and fall-winter 2015-2016 collections will be designed by an in-house team. The designer who will take the creative helm will start with the resort 2016 collection.
Ralph Rucci, who has been designing since 1981, launched his high-end line Chado Ralph Rucci in 1994, which he renamed Ralph Rucci in 2013. The reasons for his departure are currently unknown.

 

ll designer, nominato a settembre 2013, lascia la storica maison che fa capo a Diego della Valle.

The designer, appointed in September 2013, leaves the historic fashion house owned by Diego Della Valle.

Dopo appena un anno arriva l’ufficializzazione del divorzio tra Marco Zanini e Schiaparelli. Un rapporto difficile che ha provocato anche lo slittamento della collezione prêt-à-couture e dell’opening della boutique a Parigi.
“La maison – si legge in una nota – continuerà il percorso di rivisitazione dell’anima e dei segni di Elsa Schiaparelli, tradotti in chiave moderna. Portando avanti un preciso linguaggio, creativo e dinamico, che incarni lo spirito contemporaneo e l’audacia della sua fondatrice”.
Nessuna anticipazione sulla nomina del successore dello stilista, scelto personalmente da Diego Della Valle a cui fa capo il marchio, che vanta un passato da Rochas, Halston, Versace e Dolce & Gabbana. La griffe “annuncerà prossimamente il nuovo direttore creativo”. Ma le indiscrezioni suggeriscono già i nomi di Olivier Theyskens e di Alessandra Facchinetti per guidare lo storico atelier di 21 place Vendôme. Il designer belga ha lasciato, pochi mesi fa, la direzione artistica di Theory mentre l’attuale direttore creativo del womenswear di Tod’s, etichetta che orbita sempre nel gruppo di Diego Della Valle, è stata a capo dello stile di Valentino e Gucci.
L’incertezza sulla tempistica consente, al momento, solo un “no comment” sull’eventuale presenza di Schiaparelli il prossimo gennaio nel calendario della haute couture di Parigi.

ENGLISH VERSION

The divorce between Marco Zanini and Schiaparelli has been officialised after only one year. A difficult relationship, which also caused a delay in the presentation of the prêt-à-couture collection and of the opening of the store in Paris.
“The House of Schiaparelli – a statement reads – is looking towards its future while transcending the aesthetic codes created by Elsa Schiaparelli. It follows a dynamic where a contemporary spirit meets its founder’s daring personality.” ​
No name has been disclosed as regards the replacement of the designer, who was personally chosen by Diego Della Valle, owner of the brand. Zanini’s appointment followed his experiences at Rochas, Versace, Halston and Dolce & Gabbana. The brand “will soon announce the new creative director.” But the names of Olivier Theyskens and Alessandra Facchinetti have already started circulating as possible creative directors of the historic atelier at 21 Place Vendôme. Only a few months ago the Belgian designer left the artistic direction of Theory, while the current creative director of Tod’s womenswear, which is in the orbit of Diego Della Valle’s group, was previously at the helm of Valentino and Gucci.
The uncertainties about when the new creative director will be appointed make it impossible to comment about the presence of Schiaparelli in the calendar of the next haute couture fashion shows, which will take place in Paris in January.

 

L’uomo di Consuelo Castiglioni e il marchio di Shayne Oliver saranno le guest star di Pitti Immagine Uomo il prossimo gennaio.

Consuelo Castiglioni’s menswear and Shayne Oliver’s brand will be the guest stars of Pitti Immagine Uomo next January.

Marni sarà il Menswear Guest Designer della prossima edizione di Pitti Immagine Uomo in programma a Firenze dal 13 al 16 gennaio. Un ritorno in passerella della collezione maschile disegnata da Consuelo Castiglioni. Dal 2009, infatti, il marchio, fondato nel 1994 e ora controllato da Otb di Renzo Rosso, aveva preferito la formula della presentazione durante Milano Moda Uomo.
“Sono felice – ha affermato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine – che Consuelo Castiglioni abbia raccolto il nostro invito a realizzare a Pitti il primo catwalk show del nuovo corso della collezione maschile di Marni. Un nome che si colloca tra i protagonisti indiscussi della moda internazionale, di cui abbiamo sempre ammirato la creatività, l’eleganza e l’anticonformismo, caratteri che contraddistinguono il suo stile. Con attenzione al mercato, certo, ma mai subordinata a esso. A Firenze sarà l’uomo al centro del progetto: sono sicuro che sarà un’operazione di grande fascino”.
Hood By Air, marchio luxury con sede a New York e creato da Shayne Oliver nel 2007, sarà, invece, il Pitti Special Guest.
“Fin dal loro primo evento a cui ho partecipato, due anni fa – ha commentato Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi di Pitti Immagine – sono rimasto colpito dal processo creativo sviluppato dal team di HBA e dal modo unico di fare di ogni collezione, peraltro curatissima in ogni dettaglio stilistico, un forte statement sui concetti di genere, classe sociale, potere e bellezza. La ricerca multidisciplinare, le radici ben ancorate nella underground culture e l’imprevedibilità di certe soluzioni si riflettono nei loro fashion show, dove performance, musica e prodotto si definiscono reciprocamente. Ci aspettiamo una bella chimica dal loro incontro con una città come Firenze”.

ENGLISH VERSION

Marni will be the Menswear Guest Designer of the next edition of Pitti Immagine Uomo, which will take place in Florence from January 13 to 16. It’s a comeback to the catwalks for the menswear collection designed by Consuelo Castiglioni. Indeed, since 2009, the brand founded in 1994 and now owned by Renzo Rosso’s Otb had chosen to show its creations through presentations during Milano Moda Uomo.
“I am very happy” said Raffaello Napoleone, CEO of Pitti Immagine “that Consuelo Castiglioni accepted our invitation to present the new look in the Marni men’s collection on the Pitti catwalk. The name is one of the undisputed leaders on the international fashion scene, and we have always admired the creativity, elegance and nonconformity that always distinguish its style. Always keeping a watchful eye on the market but never bending to it. In Florence, men’s clothing will be the fulcrum of the project and I’m certain that it will be truly fascinating.”
Hood By Air, the New York-based luxury label created by Shayne Oliver in 2007 will be instead the Pitti Special Guest.
“I saw their first event two years ago,” said Lapo Cianchi, communications and events manager of Pitti Immagine, “and ever since then I have been struck by the unique creative process developed by the HBA and by their distinctive way of making each, meticulously styled collection into a strong statement about gender, social class, power and beauty. Multidisciplinary research, roots firmly anchored in underground culture, and the unexpected aspects of certain solutions are all reflected in their fashion shows where performance, music and product define each other. We know that there will be some beautiful chemistry when they meet a city like Florence.”

 

Da sinistra a destra / From left to right: Cristiana Capotondi in Emporio Armani AI / FW 2014-2015, Claudia Gerini in Gucci AI / FW 2014-2015, Camilla Nesbitt in Valentino AI / FW 2014-2015.

 

Da sinistra a destra e dall’alto in basso / From left to right and from the top to the bottom: Maria Grazia Cucinotta in Giorgio ArmaGuccini Privé, Nicoletta Romanoff in Valentino resort 2015 (con gioielli Damiani), Violante Placido in Gucci resort 2015, Cristiana Capotondi in Dolce & Gabbana AI / FW 2014-2015, Alessandra Mastronardi in Gucci AI / FW 2014-2015, Rossella Brescia in Antonio Grimaldi.

 

Da sinistra a destra e dall’alto in basso / From left to right and from the top to the bottom: Nicoletta Romanoff in Roberto Cavalli (con gioielli Damiani), Maria Roveran in Tory Burch, Maria Pia Calzone in Ermanno Scervino, Katy Saunders in Gucci AI / FW 2014-2015, Tatiana Luter in Fendi PE / SS 2015, Ksenija Rappoport in Giorgio Armani.