Vetements primavera-estate 2023

La moda può nascere dal disagio? Guram Gvasalia, direttore creativo di Vetements, decide per la primavera-estate 2023 di fare “coming out” sull’essenza del marchio fondato nel 2014 a Zurigo insieme al fratello Demna, uscito nel 2019, che non può essere disgiunta dal suo passato traumatico di rifugiato: nato in Georgia, ha dovuto, infatti, lasciare il Paese durante l’adolescenza per trasferirsi a Düsseldorf, in Germania, con il peso della responsabilità di andare incontro alle aspettative dei genitori rinunciando alle proprie. Adesso, per raccontare creativamente il suo percorso di riscatto sceglie provocatoriamente i locali che accoglievano il grande magazzino francese Tati nel quartiere Barbès, noto per i prezzi molto economici, che ha chiuso definitivamente nel 2021. E nella collezione co-ed andata in scena non possono mancare bomber di peluche, uno indossato e uno lasciato cadere lateralmente uniti da una zip, che ricordano l’unico giocattolo che aveva dopo la guerra, poncho da profugo, felpe che giocano con un “Unknown Brand Logo”, maglioni logori che immaginano una “Afterlife Vetements Palm Beach Group” o confidano in un “Jesus loves me”, tute scolorite “Made on Earth”, t-shirt usurate con scritte dissacratorie “I’m not doing shit today. Mission accomplished” o “Stop being rich”, completi che riprendono il vichy dell’istituzione di boulevard de Rochechouart, ispirato agli abiti di Brigitte Bardot e ai tessuti meno cari del marché Saint-Pierre, jeans a brandelli o con i tasconi quando non sono rovesciati, abiti che sono composti da patchwork di stampe floreali o mimetiche, da nuvole di tulle o da incrostazioni di paillette. Un guardaroba che sembra di fortuna nel quale sono immancabili i volumi esagerati e le spalle strutturate, gli unici elementi che accomunano Vetements a VTMNTS in passerella nelle scorse settimane. Ci saranno ulteriori evoluzioni, considerando che il designer ha deciso di svelare la main line durante le giornate dedicate alla haute couture?

Daniele S.

Back to top