Missoni autunno-inverno 2022-2023

Esteriorità o interiorità? L’autunno-inverno 2022-2023 di Missoni disegnato da Alberto Caliri, alla sua seconda (e ultima?) collezione come direttore creativo del marchio di Sumirago da quando, lo scorso maggio, ha preso il posto lasciato dopo 24 anni da Angela Missoni, non poteva che rappresentare una naturale evoluzione della primavera-estate 2022: la riscoperta della femminilità, immancabile nell’estetica definita, nel tempo, da Ottavio e Rosita Missoni, resa, d’altra parte, molto più audace. Certamente, diversa da quella degli ultimi 20 anni. La sensualità non è sussurrata, ma viene urlata svelando (talvolta, perfino troppo!) il corpo di una donna contemporanea che non è, decisamente, sprovvista di consapevolezza. Anche della propria unicità. In un dualismo tra pubblico e privato, allora, il guardaroba si va a comporre di grandi cappotti accappatoio, spesso, arricchiti di cristalli da sovrapporre a perfecto dall’effetto vissuto a contrasto con piccoli maglioni, spesso, sdruciti (coordinati più o meno provocatoriamente a peluche giganti da portare in giro con noncuranza!), pantaloni ampi che sembrano infeltriti, stretti in vita da una coulisse, jeans bassi in vita, abiti in viscosa spalmata tagliati in diagonale e tute in pelle che richiamano la passione per le moto di Ottavio Missoni Jr. La storia familiare, del resto, non può essere tralasciata perché costituisce l’elemento unificante, come i motivi iconici della maglieria proiettati sugli schermi in passerella. La tradizione che, ormai, racchiude quei codici la cui rilettura, attraverso le loro infinite combinazioni, alcune delle quali, magari, derivate da un’osservazione da un punto di vista differente, consentirà sempre di reinventarne l’immagine senza, però, sostanzialmente snaturarla. Gli accessori, in questo senso, sono pezzi d’archivio da personalizzare. Nei momenti d’incertezza (l’attualità ne è costellata!), il desiderio d’indossare qualcosa di rassicurante diventa, se possibile, una necessità.  

Daniele S.

Back to top