MM6 Maison Margiela autunno-inverno 2021-2022

Cosa c’è di più sconvolgente di un’emergenza sanitaria che da un anno incombe sul mondo intero? E in quale modo ha influenzato la moda? Ogni marchio, a proprio modo, ha interpretato l’impatto del cambiamento, soprattutto, di prospettiva, sul guardaroba. MM6 Maison Margiela, da parte sua, ne dà una rappresentazione abbastanza letterale per l’autunno-inverno 2020-2021 attraverso un video girato a La Maison des Métallos in rue Jean-Pierre Timbaud a Parigi: in un’atmosfera che sembra quella di un cabaret francese degli anni ’20 sulle note distorte di un pianista che indossa l’iconico camice bianco, va in scena una sfilata che viene mostrata in modo scompaginato. S’inizia, per esempio, dalla fine. Sicuramente, l’estetica del brand avanguardista di Otb-Only the brave nasce sovvertendo l’ordine ma, in quest’occasione, il messaggio diventa ancora più forte. Decostruzione e ricostruzione pervadono una collezione composta da cappotti, giubbotti, maglioni in jacquard sdruciti e canotte da indossare al rovescio come le bluse che sembrano riprese dall’autunno-inverno 1995-1996 di Maison Martin Margiela, trench e giacche costruite simmetricamente come se fossero composte solo dal retro, shearling e perfecto reversibili, pantaloni di pelle e jeans tagliati si portano al contrario. Dai ritratti anamorfici di Erik Satie, Jean Sibelius e Maurice Ravel si ricavano t-shirt. Degna di nota la collaborazione con Eastpak disponibile da settembre 2021. Cinque modelli in tre varianti colore vanno a completare la capsule di zaini, marsupi e borse in tela sulla quale sono tessute, una sopra l’altra, entrambe le etichette. Un reset generale in vista? Considerando il momento storico, una rinascita (magari, postpandemica) sarebbe auspicabile! Anche nei ritmi della moda. E se MM6 Maison Margiela è stata svelata a Milano, dopo il rinvio della presentazione dell’Artisanal per la primavera-estate 2021, non ci sono aggiornamenti, al momento, sulla co-ed di Maison Margiela autunno-inverno 2021-2022 disegnata da John Galliano, originariamente in calendario a febbraio durante la Paris Fashion Week.  

Daniele S.

Back to top