AZ Factory

Quale sarà la moda del futuro? Quella in grado d’interpretare il cambiamento, che guarda al passato, analizza il presente e immagina il futuro! Presentato, non a caso, insieme alle collezioni di haute couture, il debutto di AZ Factory segna il ritorno sulle scene, dopo l’uscita da Lanvin 5 anni fa, di Alber Elbaz (le lettere, infatti, sono la prima e l’ultima del suo nome e cognome) insieme a Richemont. Lo scopo del progetto, nato in seguito a una visita alla Silicon Valley, non è di moltiplicare le collezioni, pre-collezioni o le capsule, come il fashion system è abituato a fare, ma di proporre storie, legate a un’idea. E, perché no, di fornire soluzioni innovative con l’aiuto della tecnologia. Capi belli e pratici, presentati digitalmente attraverso uno show fashion girato in uno studio nella periferia di Parigi, che trasformano ingegneristicamente il black dress, caposaldo iconico del guardaroba femminile, in un anatomical dress (“MyBody” è il nome dell’offerta) talmente ergonomico da sembrare personalizzato. Grazie all’anatoknit, una maglia che combina viscosa e lycra in una quantità diversa a seconda della diversa morfologia delle parti del corpo e con 13 differenti tensioni per garantire l’elasticità ottimale ad accompagnare il movimento, è in grado di coprire le taglie dalla XXS alla XXXXL. Ideata da Mas Italy, specializzata nell’abbigliamento tecnico, rispetta, naturalmente, alti standard ambientali. Come quelli della microfibra di Byborre per top e leggings e del nylon riciclato di Nylstar per le gonne. Perché la sostenibilità è diventata, ormai, una qualità inderogabile. Per migliorare ulteriormente la vestibilità, il designer ha pensato a zip strategiche mentre per esaltare l’eleganza ha puntato su fiocchi ornamentali, così tipici della sua estetica. Il risultato è uno switchwear, perfettamente integrato con le molteplici esigenze dettate dalla quotidianità contemporanea: 10 proposte polivalenti senza stagionalità con prezzi che oscillano tra 230 e 1200 euro compresi i Pyjamas in seta stampati usando coloranti naturali, per dormire o per uscire. Tutto può essere lavato a mano per eliminare anche l’impatto del lavaggio a macchina o a secco. Non mancano gli accessori, sneakers a punta che allungano le gambe e maxi gioielli (Diamonds&Pearls) fabbricati con tecniche artigianali, in vendita dal 15 febbraio. Qualche evento? Il programma di fedeltà, Alber & Amigos, che darà accesso a esperienze virtuali immersive. Per una donna che vuole sperimentare senza temere alcun giudizio!

Daniele S.

Back to top