Si può (ancora) sedurre con un vestito? Se con i ritmi accellerati delle sfilate è sempre più difficile attirare l’attenzione, Karl Lagerfeld per l’autunno-inverno 2018-2019 di Fendi decide di puntare su una visione della bellezza che contempla l’armonizzazione degli opposti: forza e dolcezza, sogno e concretezza, eleganza e rilassatezza, anni ’20 e anni ’80. Una doppia anima che contamina le cappe in morbida pelliccia dall’architettura rigida costruita con sapienza artigianale per segnare le spalle, i trench o le gonne alleggeriti nella loro severità attraverso zip strategiche che svelano plissettature nascoste a contrasto, abiti leggeri e rigorosi che lasciano leziosamente scoperte le spalle e stivali texani con il tacco cubano spesso coordinati al resto del look. E se il principe di Galles, imbottito o spalmato, o i rombi che s’intersecano (presenti anche all’uscita che separa la passerella dal backstage) interrompono la monocromaticità delle proposte, l’identità, che è tornata a essere un tratto con cui tutti gli stilisti devono confrontarsi, è sottolineata dalla presenza quasi ossessiva (anche sui gioielli e sulle calze) del logo, in tutte le forme, compreso il mix, ormai noto, Fila x Fendi di Reilly, laureato al London Royal College of Art e che vive a Hastings. Notato da Silvia Venturini Fendi su Instagram, dove pubblica i suoi lavori nei quali i codici dell’iconografia fashion vengono filtrati attraverso la cultura pop, aveva già collaborato con la griffe romana che appartiene a LVMH in occasione del menswear. Questa volta, appare sulle felpe di astrakan che, sicuramente, diventeranno uno dei pezzi più richiesti. Non possono mancare le borse, di ogni dimensione, dalla Peekaboo X Lite, più leggera e con nuova chiusura, alla Double F con tracolla e doppia apertura. Una collezione lussuosa e romantica che, a differenza di tante altre, risulta facilmente decodificabile: il suo razionalismo, infatti, non prevede alcun bisogno di messaggi che ne attestino la raison d’être. Dopo tutto, i vestiti sono fatti per essere desiderati.

Foto/photos: Kim Weston Arnold / Indigital.tv

 

One Response to Fendi autunno-inverno 2018-2019 / Fendi fall-winter 2018-2019

  1. Andrea says:

    Lussuosa e desiderabile. Bellissimi i materiali.