La moda può essere divertimento? Dovrebbe essere auspicabile! Quando, d’altra parte, l’uomo sceglie di rinnovare il proprio guardaroba, come lo fa? Per arricchimento di pezzi? Dopo le celebrazioni del centenario delle sue sfilate che hanno messo un punto alla sua estetica, Dries Van Noten per l’autunno-inverno 2018-2019 si concentra su ciò che gli piace. Non manca niente di quello che ha caratterizzato le sue collezioni finora: il colore e le stampe, negli occhi indagatori sulle t-shirt o sul retro delle giacche e nel tartan dei cappotti lineari o dei semi-kilt dall’animo punk che coprono i pantaloni coordinati, l’Oriente e l’Occidente, negli effetti pijama delle camicie e negli intarsi della maglieria il primo o nelle sfrangiature cowboy sui giubbini o negli stivaletti in pitone il secondo, le influenze folk nella broderie anglaise di giacche e pantaloni leggermente morbidi, le lavorazioni preziose nei maglioni, di tutte le lunghezze, che sembrano realizzati ai ferri o le contaminazioni che consentono l’accostamento di maniche delle camicie e magliette. Il processo creativo, però, è diventato più intimo e, in questo caso, le proposte dello stilista belga si susseguono un po’ come la mente rievoca i ricordi, formulati e distrutti (solo perché possano essere nuovamente ricostruiti!) e, tuttavia, indefiniti e sfumati nei disegni marmorizzati degli spolverini leggeri come la tela dei paracaduti che scorrono, al pari di un esercito, in chiusura. Viene da domandarsi: cosa rimane degli abiti appena visti e che adesso risultano coperti? Un invito a sperimentare le diverse combinazioni possibili? Forse! Del resto, è la cifra stilistica di Van Noten che, nonostante l’intenzione di voltare pagina, quella che si dovrebbe avere ogni volta che si raggiunge un traguardo, continua a connotare i suoi capi. Nostalgia? No! Semplicemente, qualcosa di cui la moda attuale ha ancora profondamente bisogno.

Foto/photos: Yannis Vlamos / Indigital.tv

 

One Response to Dries Van Noten autunno-inverno 2018-2019 / Dries Van Noten fall-winter 2018-2019

  1. Matteo says:

    Vibrante. Bello il finale.