Nella moda è più importante la vendita o la suggestione? Sembra quasi paradossale porsi questo interrogativo riferendosi a una delle sfilate più commerciali proposte da J.W.Anderson, ma non credo sia difficile immaginare quanto possa essere fascinosamente attraente l’idea di poter portare in passerella, all’interno di Pitti Immagine Uomo, le proprie creazioni in un contesto del tutto nuovo. Ancora di più quando si lascia Londra per l’incantevole cornice di Villa La Pietra a Firenze. Del resto, quale modo migliore per festeggiare i primi 10 anni (assolutamente positivi!) del menswear? Per l’occasione, Jonathan Anderson, tra l’altro, anche direttore creativo di Loewe, s’ispira al celebre film “Camera con vista” di James Ivory da cui, però, isola la componente del viaggio, estetico ed emotivo. Come immaginare un turista inglese nel capoluogo toscano? Basta uscire nelle strade o ritornare a se stesso. Tutto, quindi, non può che essere facile ed essenziale, tra trench leggeri, magliette a righe, jeans ampi da lavoro che diventano multitasche o spostano l’abbottonatura e zaini comodi uniti dalla presenza invasiva di cuori stilizzati che attestano il suo amore per la città, di passavela onnipresenti sugli accessori, dalle cinture agli infradito, e del logo anche sottoforma di grafiche American pop che ambiscono a una viralità stile Coca-Cola o, magari, vogliono identificare una collezione altrimenti ordinaria. La primavera-estate 2018 segnerà un nuovo corso dell’etichetta? Sarebbe bello pensarlo. O, magari, nell’ottica della sperimentazione che caratterizza il J.W.Anderson Workshop, un’anticipazione della capsule collection disegnata dallo stilista irlandese per Uniqlo che sarà lanciata a Londra il prossimo 18 settembre e disponibile in tutto il mondo a partire dal 22. Un po’ come quella con Converse svelata attraverso sneaker che alternano il beige al glitter. Il segreto del successo? Arrivare in tutte le strade del mondo. O, almeno, la possibilità di abbandonarsi a un wanderlust fisico e mentale.

Foto/photos: Alessandro Garofalo / Indigital.tv

 

Comments are closed.