Cosa serve oggi a un marchio per essere competitivo? E per essere desiderabile? Deve trasmettere un messaggio chiaro e decifrabile, ormai, d’obbligo in tempi di incertezza come quelli attuali? Non necessariamente! Sarebbe sufficiente che raccontasse se stesso, ma rifuggendo, anche da facili lusinghe di tentazioni nostalgiche, antologiche, didascaliche e, ancor peggio, citazionistiche. Niente di più facile per Karl Lagerfeld, responsabile, tra l’altro, del successo che si rinnova di stagione in stagione da Chanel, griffe paradigmatica della moda francese. Nel caso di Fendi, la storia, le radici, lo spirito, l’artigianalità, la pelliccia, il logo, la cifra o, in una parola, l’essenza della maison romana, sono gli elementi indispensabili: nient’altro. E tutto ciò è riassunto all’uscita che introduce alla lunga passerella: MCMXXV Fendi Roma. C’è tutta la città capitolina nella collezione autunno-inverno 2017-2018, i suoi colori, le sue architetture, la sua eleganza: i pavimenti che emergono dalle pellicce intarsiate che diventano tridimensionali anche nei robe manteau e nelle gonne a pieghe, le facciate dei palazzi dai cut-out della maglieria preziosa, le geometrie modulari dalle camicie di seta, i rosoni delle chiese barocche dagli abiti in organza, gli inconfondibili rossi laccati dagli stivali che si arrampicano sulla coscia. Non avrebbero potuto non essere emblematici gli accessori, curati, come sempre, da Silvia Venturini Fendi: la Peekaboo che richiama l’abbigliamento, la Baguette in pitone come i colli e la Kan I con la tracolla in pelliccia accanto al nuovo modello, la Run Away. L’unica concessione è affidata al nuovo uso del logo. Se, però, si volesse cercare a tutti i costi un messaggio in questa sfilata quale potrebbe essere? Un insegnamento prezioso per ogni donna: per essere vincenti è necessario essere se stesse. L’unicità è la sola arma senza tempo. Insomma, il vero lusso.

Foto/photos: Kim Weston Arnold / Indigital.tv

 

2 Responses to Fendi autunno-inverno 2017-2018 / Fendi fall-winter 2017-2018

  1. fendissima says:

    Lussuosamente dettagliata.

  2. Annalisa says:

    Tra le migliori di Milano. Si apprezza ancora di più se analizzata nel dettaglio. Ricercatezza assoluta.