Currently viewing the category: "presents"

Patrizia Pepe presenta la sua compilation di musica “tribale” e deep house

Patrizia Pepe presents its compilation of deep house “tribal” music.

Patrizia Pepe presenta “Tribal Excess”, un esclusivo CD prodotto dai maestri della deep house Harley & Muscle. Le sonorità più cool del momento, che hanno accompagnato la sfilata autunno-inverno di Patrizia Pepe, sono state remixate da famosi DJ per un’esperienza musicale all glamour.
Sedici tracce dagli irresistibili passaggi house e dal battito tribale, selezionate con gusto eclettico e confezionate in un elegante box.
Il CD è acquistabile sulla sezione e-commerce del sito e nei principali negozi di Patrizia Pepe al prezzo di 18 euro. L’universo Patrizia Pepe on the dancefloor.

 

La nuova fragranza maschile del marchio di Amburgo.

The new fragrance for men of the brand from Hamburg.

Montblanc svela la sua nuova fragranza maschile, Legend, creata da Olivier Pescheux che esprime forza e dolcezza, sincerità e mistero.
La maison nata ad Amburgo oltre 105 anni fa e famosa per le sue penne e i suoi accessori di altissima qualità, si reinventa, in maniera unica e personale, con un’essenza curata, presente e, allo stesso tempo, senza ostentazione.
Se scrivere, infatti, è l’espressione visibile dell’anima, il profumo  è sicuramente l’indicibile e subliminale linguaggio per raccontare storie e disegnare emozioni, che accarezza la pelle con un inchiostro invisibile, come la penna scrive sul foglio bianco.
Sensualità senza tempo ma rivolto al futuro che rappresenta un uomo sereno, senza esitazioni, dalla personalità definita, più silenzioso che loquace e che tiene per sè i propri sentimenti e le proprie convinzioni. Riservato ma determinato, virile ma con naturalezza, è incarnato dall’inglese Simon Clark, fotografato dal tedesco Peter Lindbergh in una campagna caratterizzata dalla forza del bianco e nero, dalla semplicità dell’immagine e dalla sobrietà di un pullover con il collo arrotolato.
La leggerezza aromatica delle prime note passa dalla lavanda, immediatamente riconoscibile in questo tipo di accordo dove si sprigiona da subito, al bergamotto di Calabria e la litsea cubeba, chiamata anche “verbena esotica”, che ne rinforza l’estrema vivacità.
La vibrazione e l’intensità del cuore si esprimono attaverso l’evernyl, molecola fondamentale del muschio di quercia che diffonde tutta la sua sensualità profonda. La pomarose, materia prima frutto della tecnologia più recente, ha, invece, sfaccettature paragonabili a mela e rosa, che combinata al gelsomino dona al profumo un tocco moderno.
E non c’è fougère senza cumarina, l’elemento principale della fava tonka, associata a legno di sandalo per esaltare l’armonia del fondo e rendere la fragranza privata ed irresistibile.
La confezione, nera e argento, è come marchiata da un sigillo, un “filo metallico” che segue le curve morbide ma decise del flacone. Al centro appare la stella nella sua forma originale, bianca come le cime innevate dell’eterna montagna evocando i sei ghiacciai che la circondano.
Disponibile in profumeria da maggio.

 

Il carattere eccitante e complesso dei chiodi di garofano si rivela nell’ultima crezione di Washington Tremlett.

The thrilling and complex character of clove shines through in Washington Tremlett’s latest creation.

Attorno ad un cuore caldo e speziato di assoluta di chiodi di garofano Washington Tremlett intreccia note agrumate, accenti fioriti e accordi cipriati. La fresca leggerezza del limone incontra la profondità del patchouli, la dolcezza dell’assoluta di vaniglia e di cisto, la sensualità di muschio e incenso e gli accordi fioriti di rosa e eliotropo. Ad accogliere Clove Absolute, la tradizionale bottiglia in vetro Washington Tremlett in versione preziosa: al collo della bottiglietta cinque luminosi cristalli Swarovski “Clove” da personalizzare e indossare.
Dal 2005 autentiche celebrità olfattive riflettono l’expertise di Washington Tremlett, camiciaio dal 1870, prima a Parigi e poi a Londra. Da Savile Row si è imposto nel mondo con la sua eleganza senza tempo vestendo teste coronate europee e il who’s who internazionale. Emblema del rigore formale, ha vestito i protagonisti di My Fair Lady, a cui ha reso omaggio con la sua unica fragranza femminile, nel 1892 ha inventato la famosa cravatta Seven Fold Tie, poi ripresa da tutti i produttori di cravatte. Oggi, note olfattive miscelate dalla genialità di maestri-essenzieri, raccontano, con impeccabile british attitude, più di un secolo di intramontabile stile.

 

L’edizione limitata del whisky che stato servito presso l’American Bar del Savoy Hotel di Londra.

The limited edition of the whisky which has been served at the American Bar of the Savoy Hotel in London.

Glenmorangie presenta una novità nella sua linea Private Edition. Finealta significa “elegante” in gaelico ed è la ricetta per il whisky dal 1903 della maison.
Bill Lumsden ha confermato, infatti, che Glenmorangie ha scrupolosamente seguito la ricetta, l’età di maturazione in botti descritte, al fine di ricreare un gusto autentico più che centenario di questo whisky che, secondo gli archivi, è stato servito presso l’American Bar del Savoy Hotel di Londra, un luogo intriso di Belle Epoque e Art Nouveau.
Questo, quindi, è lo stile anche della bottiglia Finealta che andrà a decorare le tavole dell’Hotel Savoy nella sua grande riapertura anticipata del 10 ottobre 2010.
Il volume alcolico del whisky caricato dalla torba è del 46% e il Glenmorangie andrà a comparire questo mese nei duty free europei al prezzo di circa € 66 a bottiglia. Speriamo che questo nuovo arrivo possa ridare colore alla distilleria a Tain che appartiene a LVMH.
Nel luglio 2008, Glenmorangie ha annunciato la sua decisione di concentrarsi su prodotti di fascia alta.
 

L’edizione limitata del whisky che stato servito presso l’American Bar del Savoy Hotel di Londra.

The limited edition of the whisky which has been served at the American Bar of the Savoy Hotel in London.

Glenmorangie presenta una novità nella sua linea Private Edition. Finealta significa “elegante” in gaelico ed è la ricetta per il whisky dal 1903 della maison.
Bill Lumsden ha confermato, infatti, che Glenmorangie ha scrupolosamente seguito la ricetta, l’età di maturazione in botti descritte, al fine di ricreare un gusto autentico più che centenario di questo whisky che, secondo gli archivi, è stato servito presso l’American Bar del Savoy Hotel di Londra, un luogo intriso di Belle Epoque e Art Nouveau.
Questo, quindi, è lo stile anche della bottiglia Finealta che andrà a decorare le tavole dell’Hotel Savoy nella sua grande riapertura anticipata del 10 ottobre 2010.
Il volume alcolico del whisky caricato dalla torba è del 46% e il Glenmorangie andrà a comparire questo mese nei duty free europei al prezzo di circa € 66 a bottiglia. Speriamo che questo nuovo arrivo possa ridare colore alla distilleria a Tain che appartiene a LVMH.
Nel luglio 2008, Glenmorangie ha annunciato la sua decisione di concentrarsi su prodotti di fascia alta.
 

La nuova limited edition disponibile in esclusiva a Capri, Monte-Carlo e Cannes.

The new limited edition available exclusively in Capri, Monte-Carlo and Cannes.

Gucci lancia una nuova limited edition disponibile in esclusiva presso le boutique di Capri, Monte-Carlo e Cannes, location strategiche del turismo e dello shopping internazionale. L’unicità della nuova collezione è caratterizzata dal dettaglio del colore, motivo ispirante, declinato sulla nuova gamma di accessori in tre distinte tonalità, ognuna delle quali corrisponde a un monomarca: Green Capri per Capri, Sporting Red per Monte-Carlo e Lilla per Cannes. La collezione è composta da quattro raffinate proposte. La Sunset Bag, una shopping per la spiaggia creata nell’inconfondibile tessuto stampa Original GG profilato in pelle o nella versione realizzata interamente in pelle Cellarius. Entrambi i modelli sono dotati di doppio manico superiore, rivetti metallici con logo della doppia G e porta indirizzi con personalizzazione del negozio. La Beauty Clutch, pratica pochette porta cosmetici realizzata nell’Original GG profilato di pelle o nella morbida pelle Guccissima con personalizzazione interna. Infine, il foulard realizzato in seta pura decorata con l’iconico monogramma GG e le candele, disponibili in diverse profumazioni secondo lo store di riferimento: la fragranza Iris Satin per Capri, La Cologne per Monte-Carlo e la Lavande Blanche per Cannes. Presentate in un elegante porta candele in pelle, sono caratterizzate dalla personalizzazione esclusiva con incisione del nome del punto vendita. I prodotti della nuova limited edition saranno in vendita dal mese di maggio fino al termine della stagione estiva 2010.

 

La nuova limited edition disponibile in esclusiva a Capri, Monte-Carlo e Cannes.

The new limited edition available exclusively in Capri, Monte-Carlo and Cannes.

Gucci lancia una nuova limited edition disponibile in esclusiva presso le boutique di Capri, Monte-Carlo e Cannes, location strategiche del turismo e dello shopping internazionale. L’unicità della nuova collezione è caratterizzata dal dettaglio del colore, motivo ispirante, declinato sulla nuova gamma di accessori in tre distinte tonalità, ognuna delle quali corrisponde a un monomarca: Green Capri per Capri, Sporting Red per Monte-Carlo e Lilla per Cannes. La collezione è composta da quattro raffinate proposte. La Sunset Bag, una shopping per la spiaggia creata nell’inconfondibile tessuto stampa Original GG profilato in pelle o nella versione realizzata interamente in pelle Cellarius. Entrambi i modelli sono dotati di doppio manico superiore, rivetti metallici con logo della doppia G e porta indirizzi con personalizzazione del negozio. La Beauty Clutch, pratica pochette porta cosmetici realizzata nell’Original GG profilato di pelle o nella morbida pelle Guccissima con personalizzazione interna. Infine, il foulard realizzato in seta pura decorata con l’iconico monogramma GG e le candele, disponibili in diverse profumazioni secondo lo store di riferimento: la fragranza Iris Satin per Capri, La Cologne per Monte-Carlo e la Lavande Blanche per Cannes. Presentate in un elegante porta candele in pelle, sono caratterizzate dalla personalizzazione esclusiva con incisione del nome del punto vendita. I prodotti della nuova limited edition saranno in vendita dal mese di maggio fino al termine della stagione estiva 2010.

 

La maison pasticcera parigina apre la sua prima boutique italiana.

The Parisian patry maison opens its first boutique in Italy.

Un pezzo di storia parigina ha messo radici nel cuore di Milano. Per la sua prima tappa italiana Ladurée, storico marchio francese famoso nel mondo, apre al pubblico una boutique in via Spadari, 6, di fronte a Peck, la storica istituzione gastronomica milanese, poco lontano dal ristorante Cracco e da Panarello di via Speronari.
Dopo Parigi, Londra, Tokyo, Nagoya, Monaco e Dublino, il presidente della maison pasticcera David Holder “sognava l’Italia”. Così, grazie a Svetlana Voloshyna, imprenditrice russa ma milanese d’adozione e oggi titolare di Ladurée nel capoluogo lombardo, il sogno è diventato realtà.

“Siamo certi che Milano si affezionerà presto a questo angolo di Parigi – ha detto la Voloshyna – anche perché non parliamo di semplici dolci, ma di un simbolo, di un marchio che vuol dire cultura, gusto, storia”.
L’incontro tra due culture, nella convinzione che la sensibilità tutta italiana per la bellezza e per le cose raffinate farà apprezzare questa icona francese anche nella città della moda e del design.
Il negozio, un vero elogio al lusso e al savoir-faire pasticcero, è uno scrigno di colori e profumi che riprende lo spirito della storica decoratrice Madeleine Castaing, colei che ha ideato le famose boutique parigine: l’accostamento grigio-verde chiaro è una specie di simbolo dello stile. Tra i muri a stucco grigio, tutto ruota intorno a un banco di vendita, rivestito in legno di mogano e in marmo Breccia. Macarons, i famosi dolci parigini tanto nati dall’unione di due gusci croccanti di pasta di mandorle e un ripieno morbido e colorato, ma non solo: sono in vendita, infatti, anche le collezioni di cioccolatini, miele, thè, gelati e candele profumate, rigorosamente in confezioni di lusso. Accanto alle praline “classiche” (torrone o pasta di mandorle), una serie di cioccolatini insoliti, come il cammeo, la souris cherie, le lingue di gatto e i piccoli tartufi.
“La boutique punta su raffinatezza, buon gusto e un ambiente accogliente – dice Clara Murano, la direttrice – non a caso nasce in pieno centro. Per il debutto milanese abbiamo scelto colori e gusti delicati, ispirati alla festa della mamma”.
Ogni stagione, Ladurée propone prodotti sempre nuovi lavorando sia alla tavolozza dei colori che a quella dei sapori e, talvolta, non si fa mancare collaborazioni prestigiose come quelle con Christian Louboutin e Sonia Rykiel che hanno griffato alcune delle sue confezioni da collezione.
La storia di questa maison comincia nel 1862, quando Louis Ernest Ladurée apre il suo panificio in rue Royale, 16, a Parigi, ben presto trasformato in pasticceria. Inizia più tardi la collaborazione con Jules Chéret: ispirandosi alle tecniche di Michelangelo nella Cappella Sistina, l’artista trasforma soffitti e pareti in una specie di paradiso degli angeli, inventando anche il famoso “angioletto pasticcere”, oggi tra i simboli di Ladurée. Il locale diventa così una delle sale da thè più rinomate della città.