Currently viewing the category: "flash news"

Auguri a tutti i lettori di S&D Fashion Blog

Buona Pasqua
Joyeuses Pâques
Felices Pascuas
Frohe Ostern

 

Il mondo incantato Braccialini protagonista di una suggestiva installazione di ghiaccio nel cuore delle Dolomiti.

Braccialini’s enchanted world is the protagonist of a spellbinding installation in the heart of the Dolomites.

La maison fiorentina, con il patrocinio dell’Associazione Turistica di Selva Gardena e con il coinvolgimento degli studenti della scuola di scultura “Cademia” di Ortisei, darà vita ad una fiabesca statua di ghiaccio che riproduce uno dei modelli della nuova collezione primavera-estate Braccialini, la borsa Tema “Jeep”.
La speciale Jeep di ghiaccio, alta quasi quattro metri, sarà “parcheggiata” proprio nella piazza centrale di Selva Gardena, una delle mete internazionali più ambite ed esclusive per gli amanti della neve, illuminando con la propria magica presenza il paese, grazie anche ad un led posto al suo interno che la renderà visibile anche di notte da tutte le montagne circostanti.
La scultura sarà inaugurata sabato 12 gennaio e rimarrà in piazza Nives per tutta la durata della stagione sciistica.

 

Svolta low cost per John Galliano. Solo indiscrezioni?

Low-cost turn for John Galliano. Only rumors?

Vero o falso? A quasi un anno dal licenziamento di John Galliano da Christian Dior, sembra che Pablo Isla, direttore di Inditex a cui fa capo il brand low cost, abbia chiesto proprio allo stilista di Gibilterra di realizzare due collezioni per Zara.
“Le seconde opportunità non si negano a nessuno”, ha commentato Isla in risposta alle polemiche circa la scelta dello stilista.
La prima delle due collezioni, secondo indiscrezioni, dovrebbe essere messa in vendita a febbraio, dopo la seconda capsule collection Versace for H&M e prima di quella Marni for H&M. Se la notizia venisse confermata segnerebbe, indubbiamente, un’importante svolta per il colosso spagnolo ma anche il ritorno di un grande talento della moda.

 

Alcune domande di moda del 2011 che forse otterranno una risposta nel 2012.

Some fashion questions from 2011 that may find an answer in 2012.

Chi sostituirà John Galliano? Dopo il licenziamento dello stilista di Gibilterra, la maison è ancora in cerca del suo successore e si spera che nel 2012 arrivi una risposta definitiva. Sfumata a metà novembre l’ipotesi Marc Jacobs, il nome più accreditato sembrerebbe quello di Raf Simons, già impegnato come direttore creativo di Jil Sander, con cui ha recentemente rinnovato il contratto a tempo indeterminato, nonostante si parli anche di Jason Wu e Alexander Wang. E, se qualcuno pensa che Galliano dovrebbe essere richiamato quando avrà completato la riabilitazione, per ora, Bill Gaytten, direttore creativo di John Galliano, di cui è stato assistente per molti anni, rimane alla guida della fashion house francese. Fingers crossed per la haute couture di gennaio.

Christian Louboutin perderà il marchio di fabbrica della suola rossa? L’epilogo era atteso per la fine del 2011. Invece, rimane ancora da capire se Christian Louboutin potrà mantenere il suo marchio di fabbrica ma anche come finirà la battaglia legale tra il produttore di calzature e Yves Saint Laurent. Nei mesi scorsi, il giudice federale di Manhattan ha respinto la richiesta, avanzata in aprile da Louboutin, di impedire alla griffe francese che fa capo a PPR di vendere i modelli delle scarpe suolate di rosso proposti per la primavera-estate 2011 e di usare la suola rossa in futuro. Sembra difficile, infatti, che si possa arrivare a dimostrare che meriti di essere protetta come marchio registrato, com’era stato precedentemente deciso nel 2008.
Se il trademark, che finora rende riconoscibili le scarpe-gioiello di Louboutin nel mondo, fosse revocato come dovrà reinventarsi il brand del calzaturiere francese?

Chi ha rubato le collezioni di Marc Jacobs? Tra i numerosi furti avvenuti quest’anno nel mondo della moda, due hanno riguardato più o meno direttamente Marc Jacobs. Il primo ha coinvolto una parte della collezione Marc Jacobs per la primavera-estate 2012 durante il trasferimento da Parigi a Londra. Si tratta di abbigliamento, borse e scarpe per un valore che si aggira intorno a 40.000 sterline, fortunatamente, tutti duplicati usati per i press day in Europa mentre gli originali si trovano al sicuro a New York. Il secondo, invece, è avvenuto nel deposito merci dell’aeroporto parigino di Roissy-Charles de Gaulle dove sono stati sottratti una decina di scatoloni di prodotti Louis Vuitton, lasciati dalla società Schenteck, del valore di circa 300.000 euro. Il movente potrebbe essere la contraffazione?

Buon Anno, Happy New Year, Bonne Année, Feliz Año Nuevo, Ein Glückliches Neues Jahr

 


Auguri a tutti i lettori di S&D Fashion Blog

Buon Natale

Merry Christmas

Joyeux Noël

Feliz Navidad

Frohe Weihnachten

 


Vero o falso? Dopo la collezione Lanvin x H&M, disegnata da Alber Elbaz e Lucas Ossendrijver, sarà con Tom Ford la nuova collaborazione stilistica del colosso svedese di fast fashion?

 

Spettacolare furto al negozio di Pucci sulla Fifth Avenue. I ladri hanno distrutto la porta a vetri e rubato 100.000 dollari in merce.

Spectacular robbery at the Pucci store on Fifth Avenue. Thieves destroyed the store’s glass door and robbed $100,000 in goods.

Il negozio di Pucci sulla Fifth Avenue è stato oggetto, mercoledì scorso, di una spettacolare rapina. I ladri, almeno tre e tutti vestiti di nero come ninja, hanno compiuto un vero e proprio blitz. Gli autori della spaccata, infatti, alle 3:48 del mattino hanno rotto la porta a vetri di accesso e, una volta dentro, hanno rubato una grande quantità di oggetti griffati che si trovavano esposti nella parte anteriore della boutique, gettandoli dentro una grande borsa di plastica. Dopo soli due minuti sono fuggiti con un bottino il cui valore si aggira sui 100.000 dollari, composto da abiti, t-shirt, borse, occhiali da sole, scarpe, sciarpe e foulard. Tutto l’accaduto è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso della sicurezza, ma i ladri sono riusciti a scappare prima dell’arrivo della polizia.
Al negozio di Pucci adesso si accede attraverso una porta di legno provvisoria, bussando alla quale un’enorme guardia apre un lucchetto per lasciare entrare i clienti. Una volta dentro, però, regna un’atmosfera di calma assoluta. Come se nulla fosse accaduto. Gli scaffali e gli attaccapanni, nonostante il furto subito, sembrano pure piuttosto ben riforniti, con gli immancabili abiti stampati, segno di riconoscimento del marchio, e anche un seducente abito da cocktail nero con ruches. La maison, contattata sull’avvenuto, al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni.

 

Spettacolare furto al negozio di Pucci sulla Fifth Avenue. I ladri hanno distrutto la porta a vetri e rubato 100.000 dollari in merce.

Spectacular robbery at the Pucci store on Fifth Avenue. Thieves destroyed the store’s glass door and robbed $100,000 in goods.

Il negozio di Pucci sulla Fifth Avenue è stato oggetto, mercoledì scorso, di una spettacolare rapina. I ladri, almeno tre e tutti vestiti di nero come ninja, hanno compiuto un vero e proprio blitz. Gli autori della spaccata, infatti, alle 3:48 del mattino hanno rotto la porta a vetri di accesso e, una volta dentro, hanno rubato una grande quantità di oggetti griffati che si trovavano esposti nella parte anteriore della boutique, gettandoli dentro una grande borsa di plastica. Dopo soli due minuti sono fuggiti con un bottino il cui valore si aggira sui 100.000 dollari, composto da abiti, t-shirt, borse, occhiali da sole, scarpe, sciarpe e foulard. Tutto l’accaduto è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso della sicurezza, ma i ladri sono riusciti a scappare prima dell’arrivo della polizia.
Al negozio di Pucci adesso si accede attraverso una porta di legno provvisoria, bussando alla quale un’enorme guardia apre un lucchetto per lasciare entrare i clienti. Una volta dentro, però, regna un’atmosfera di calma assoluta. Come se nulla fosse accaduto. Gli scaffali e gli attaccapanni, nonostante il furto subito, sembrano pure piuttosto ben riforniti, con gli immancabili abiti stampati, segno di riconoscimento del marchio, e anche un seducente abito da cocktail nero con ruches. La maison, contattata sull’avvenuto, al momento non ha ancora rilasciato dichiarazioni.

 

Il 28enne stilista nativo di Sunderland è il probabile nuovo direttore creativo di Alexander McQueen dopo il suicidio del fondatore della maison.

The 28-year-old Sunderland-born designer is likely to become the new creative director of Alexander McQueen’s house, after the suicide of the founder.

Sembra che sia il ventottenne Gareth Pugh lo stilista scelto da Ppr per essere il nuovo direttore creativo del marchio Alexander McQueen, di cui il gruppo francese detiene il 51% delle azioni.
Dopo il suicidio di McQueen all’età di 40 anni, François-Henri Pinault, presidente di Ppr, si è impegnato a sostenerne il “genio”.
D’altra parte, Kylie Minogue e Lady Gaga sono ammiratrici del designer, che con McQueen condivide la passione per la teatralità.
Infine, Pugh può contare sull’influente appoggio di Anna Wintour.

 

Il 28enne stilista nativo di Sunderland è il probabile nuovo direttore creativo di Alexander McQueen dopo il suicidio del fondatore della maison.

The 28-year-old Sunderland-born designer is likely to become the new creative director of Alexander McQueen’s house, after the suicide of the founder.

Sembra che sia il ventottenne Gareth Pugh lo stilista scelto da Ppr per essere il nuovo direttore creativo del marchio Alexander McQueen, di cui il gruppo francese detiene il 51% delle azioni.
Dopo il suicidio di McQueen all’età di 40 anni, François-Henri Pinault, presidente di Ppr, si è impegnato a sostenerne il “genio”.
D’altra parte, Kylie Minogue e Lady Gaga sono ammiratrici del designer, che con McQueen condivide la passione per la teatralità.
Infine, Pugh può contare sull’influente appoggio di Anna Wintour.