Giorgio Armani ha iniziato a ospitare i brand emergenti nel suo spazio nel giugno 2013.

Giorgio Armani started offering his space to emerging brands in June 2013.

Lucio Vanotti sarà il nuovo guest designer a sfilare all’Armani/Teatro a gennaio in occasione di Milano Moda Uomo.
“Ormai da diversi anni – ha dichiarato Giorgio Armani – sostengo i giovani talenti che mi sembrano più promettenti nel panorama della moda italiana e internazionale. Il loro entusiasmo, la dedizione e la creatività declinata in modo sempre personale e sentita continuano ad appassionarmi. A Lucio Vanotti, il designer che ho scelto per questa stagione, auguro un futuro brillante, ricco di soddisfazioni”.
Lo stilista di Bergamo, diplomato all’Istituto Marangoni di Milano, ha lanciato il marchio di menswear e womenswear che porta il suo nome nel 2012. L’autunno-inverno 2016-2017 sarà la sua prima sfilata.
“Ricevere questa opportunità da Giorgio Armani – ha detto Lucio Vanotti – rappresenta per me un grandissimo riconoscimento. Il mio sentito ringraziamento va a colui che, oltre a essere un grande esempio dal punto di vista imprenditoriale, è l’inventore di un codice estetico che tutto il mondo apprezza, che mi ha influenzato e in cui mi riconosco”.

ENGLISH VERSION

Lucio Vanotti will be the new guest designer at Armani/Teatro in January during Milan Fashion Week.
“It’s been a while,” said Giorgio Armani, “since the first time I started supporting those young talents I consider more promising in the Italian and international fashion scene. Their enthusiasm, dedication and creativity elaborated in a personal way continue to make me feel passionate about this project. I wish Lucio Vanotti, the designer I chose this season, a brilliant future, filled with satisfaction.”
The Bergamo-born designer, who has a fashion design degree from Milan’s Istituto Marangoni, launched his men’s and women’s wear namesake brand in 2012. Fall-winter 2016-2017 will be his first runway show.
“Receiving this opportunity from Giorgio Armani,” Lucio Vanotti said, “represents a great reward. I want to sincerely thank the man who, along with being a great example from a business point of view, is also the inventor of an aesthetic code which the whole world appreciates, that influenced me and reflects what I am.”

 

Comments are closed.