La collezione per la primavera-estate 2016 potrebbe essere l’ultima disegnata da Alexander Wang per la maison da circa 350 milioni di euro di fatturato.

The spring-summer 2016 collection may be the last one designed by Alexander Wang for the fashion house with a turnover of about 350 million euros.

Dopo soli due anni, Alexander Wang potrebbe lasciare Balenciaga: sembra, infatti, che la collezione per la primavera-estate 2016, in passerella il prossimo ottobre a Parigi, sarebbe l’ultima disegnata dallo stilista cinese naturalizzato americano che nel dicembre 2012 aveva preso il posto occupato per 15 anni da Nicolas Ghesquière per occuparsi dell’autunno-inverno 2013-2014. Secondo indiscrezioni, il contratto che lo lega a Kering a cui fa capo la griffe sarà portato alla sua naturale scadenza senza essere rinnovato come si diceva in precedenza. Il gruppo del lusso non ha ancora ufficializzato il divorzio limitandosi ad ammettere che “le discussioni tra Alexander Wang e Balenciaga sono ancora in corso per un eventuale rinnovo del contratto”. Le performance a livello di vendite, però, non sono mai state entusiasmanti sia per il prêt-à-porter che per gli accessori. Senza contare che anche il riscontro della critica non è stato mai completamente positivo.
Intanto, iniziano già a circolare i nomi dei possibili candidati alla successione: da una parte, si fa il nome del designer francese Simon Porte Jacquemus e dall’altra, si parla di un nome “sconosciuto” interno all’ufficio stile come è avvenuto da Gucci dove il posto di Frida Giannini è stato occupato da Alessandro Michele, strategia che pare stia dando risultati incoraggianti.

ENGLISH VERSION

After only two years, Alexander Wang may be leaving Balenciaga: indeed, it seems that the spring-summer 2016 collection, on stage in Paris next October, will be the last one designed by the Chinese-born American designer who, in December 2012, had taken over the post occupied for fifteen years by Nicolas Ghesquière to design the fall-winter 2013-2014 collection. According to rumours, the contract with the Kering group, which owns the brand, won’t be renewed after its expiration date, differently from what had been said previously, The luxury group has not made the divorce official yet, only stating that “discussions between Alexander Wang and Balenciaga about a possible renewal of the contract are still in progress.” The performances, in terms of sales, however, have never been electrifying, neither for ready-to-wear nor for accessories. The comments of the fashion critics have never been completely positive either.
In the meantime, the names of possible substitutes have already started circulating: on one hand, people mention the French designer Simon Porte Jacquemus, on the other hand, someone talks about some “unknown” designer already working in the style office, as it has already happened at Gucci, where Frida Giannini’s post has been occupied by Alessandro Michele, a strategy which seems to be giving encouraging results.

 

Comments are closed.