L’uomo di Jeremy Scott e la donna di Thomas Tait saranno le guest star di Pitti Immagine il prossimo giugno.

Jeremy Scott’s menswear and Thomas Tait’s womenswear will be the guest stars of Pitti Immagine next June.

Moschino sarà il Menswear Guest Designer della prossima edizione di Pitti Immagine Uomo in programma a Firenze dal 16 al 19 giugno. Si tratta della prima sfilata uomo del brand in Italia, da quando Jeremy Scott ha assunto la direzione creativa.
“Nelle collezioni di Jeremy Scott – ha spiegato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine – ritroviamo lo humor, l’irriverenza, la tendenza a smitizzare, la manipolazione dell’iconografia pop: ciò che conoscevamo dello spirito e della moda del fondatore Franco Moschino. C’è anche molta originalità nel suo lavoro (sembra avere una specie di ultrasensore acceso sul nostro tempo), nell’accostamento dei tessuti e dei materiali, anzitutto quelli più preziosi: perché la sua moda è lusso”.
Thomas Tait, il 27enne designer canadese di base a Londra, diplomato alla Central Saint Martins, sarà, invece, il Womenswear Guest Designer.
“Le sue presentazioni – ha detto Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi di Pitti Immagine – sono da alcune stagioni uno degli appuntamenti da non mancare alla fashion week londinese: ci piacciono il suo rigore, le capacità sartoriali, i volumi inaspettati, l’asciutta devozione al design. E tutto ciò senza aver paura di sperimentare e spingere il confine più in là. Così abbiamo pensato di offrirgli la possibilità di esprimere la sua creatività anche qui a Firenze, con un progetto per lui inusuale, quasi di riflessione sul proprio lavoro, aiutato dai luoghi speciali della città”.

ENGLISH VERSION

Moschino will be the Menswear Guest Designer of the next edition of Pitti Immagine Uomo, which will take place in Florence from June 16 to 19. It’s the brand’s first fashion show for menswear in Italy since Jeremy Scott took over as creative director.
“In Jeremy Scott’s collections,” said Raffaello Napoleone, CEO of Pitti Immagine, “we see the humor, the irreverence, the tendency to explode myths, and the manipulation of pop iconography – all that we knew to be part of Franco Moschino’s spirit and designs. There is also lots of originality in his work – he seems to have a sort of special sensor focused on our times – in the way he combines fabrics and materials, especially the finest types, because his designs are luxurious.”
Thomas Tait, the 27-year-old London-based Canadian designer, graduated from Central Saint Martins, will be instead the Women’s wear Guest Designer.
“Over the past few seasons,” said Lapo Cianchi, Director of Communications and Events at Pitti Immagine, “Thomas Tait’s women’s showings at London’s fashion week have become not-to-be-missed events. We like his coherence, sartorial skills, unexpected shapes and dry devotion to design. He is never afraid to experiment and push the envelope. That is why we thought of offering him the opportunity to express his creativity here in Florence with an unusual – unusual for him, that is – project, that we could call “reflections on his work”, with the “help” of special places in the city.”

 

Comments are closed.