Lo stilista italiano dovrebbe rilanciare la maison ma non è ancora del tutto chiaro il ruolo che potrebbe rivestire.

The Italian designer might be appointed to relaunch the fashion house but it isn’t clear yet what king of position he would occupy.

Marco Zanini, dopo aver rivitalizzato il marchio americano Halston e, da quattro anni, il francese Rochas, di proprietà della multinazionale statunitense Procter&Gamble e prodotto dall’italiana Gibò, dove attualmente ricopre il ruolo di direttore creativo, potrebbe segnare il nuovo corso di un’altra leggendaria griffe: Schiaparelli, acquisita da Diego Della Valle nel 2006, il cui rilancio è previsto per quest’anno. Per il momento, si tratta di indiscrezioni, non confermate dai diretti interessati.
Il designer quarantenne, di mamma svedese e papà milanese, dopo la laurea all’Accademia delle Belle Arti di Milano, ha lavorato diversi anni come assistente prima di Lawrence Steele e poi di Domenico Dolce per lo sviluppo della collezione femminile, per diventare, successivamente, head designer per le collezioni prêt-à-porter e haute couture di Versace.

ENGLISH VERSION

Marco Zanini, after reviving the American brand Halston and, for the last four years, the French fashion house Rochas, of which he is the creative director and which is owned by the American multinational Procter&Gamble and produced by the Italian firm Gibò, might chart the new course of another legendary label: Schiaparelli, acquired by Diego Della Valle in 2006, whose re-launch is expected this year. For the time being these are only rumors and they have not been confirmed by the persons concerned.
The 40-year-old designer, born from a Swedish mother and a father from Milan, after the degree at the Academy of Fine Arts in Milan, worked for several years as an assistant for Lawrence Steele and then for Domenico Dolce for the development of the womenswear collections, before becoming head designer of Versace’s ready-to-wear and haute couture collections.

 

Comments are closed.