Il marchio svedese presenta “DNA Collection”, una capsule collection di camicie prodotte secondo i migliori standard qualitativi.

The Swedish brand presents “DNA Collection”, a capsule collection of shirts manufactured according to the best quality standards.

Alla fine degli anni Venti una coppia di sposi, nel piccolo paesino di Gånghester in Svezia, decise di dar vita a un nuovo modo di intendere la camicia di qualità da uomo. Il risultato di questa sfida è indossato oggi in tutto il mondo dagli uomini più eleganti.
Eton, la maison svedese specializzata in alta camiceria, presenta DNA COLLECTION, una capsule di camicie decorate con le iniziali dei fondatori, David ed Annie Pettersson che farà parte della collezione autunno-inverno 2013. Un modo inedito e speciale di celebrare la vita e la grinta dei suoi creatori in occasione dell’importante anniversario dell’etichetta.
La collezione DNA di Eton si declina in una grande varietà di modelli pregiati e creativi: ogni pezzo è profilato da un nastro bianco ed è stato confezionato proprio a Gånghester, in Svezia, dove ebbe inizio la storia del marchio ottantacinque anni fa.
“Per noi di Eton – ha dichiarato il ceo Hans Davidson – questa collezione è qualcosa di più di una normale linea: rappresenta, infatti, un omaggio agli ideali e agli attenti standard che hanno condotto la nostra azienda, nel tempo, verso l’incredibile successo odierno. L’attenzione nei confronti dei dettagli, l’impegno nell’utilizzo di materiali pregiati e il design impeccabile: queste sono le regole che caratterizzavano la vita e il lavoro di David e Annie Pettersson, che sono anche i miei nonni, e sono le stesse che Eton applica ancora oggi”.
Per enfatizzare maggiormente questi valori, tutte le camicie della collezione DNA sono prodotte con i migliori materiali, dal cotone al tiglio extra-lungo, fino ai bottoni in madreperla lavorati a mano.
Grazie alla stretta collaborazione con i migliori tessitori e con i cotonifici in Europa, Eton è in grado di garantire a tutte le fasi del ciclo di produzione, dalla selezione del cotone al singolare processo di finitura, i migliori standard qualitativi esistenti. Persino i più piccoli dettagli come le cuciture sono pianificati con estrema cura. Un ricercato filo core-spun viene abbinato ad aghi ultra-fini per ottenere ben otto-nove punti a centimetro, invece dei soliti quattro o cinque) che garantiscono l’aspetto più uniforme e liscio possibile. Con l’utilizzo della tecnica egiziana, le cuciture laterali rimangono completamente nascoste garantendo tuttavia molta resistenza.
In termini di stile, Eton ha sfruttato un approccio che si può descrivere come un classico immediato, tuttavia, moderno e funzionale: in vero stile Pettersson, i capi DNA non desiderano emulare il passato ma tendono a portare la manifattura avanti. A questo scopo, Eton utilizza uno sprone cucito a taglio obliquo ed un elenco bottoni esteso. Quattro, inoltre, sono i diversi tipi di colletto: cutaway moderato o estremo, classico turndown o button-down casual. Per finire, Eton si è impegnata per allineare la misura dei suoi polsini doppi in modo da adattarsi al meglio alle maniche degli abiti moderni, un aggiustamento piccolo ma ben gradito.
“Riteniamo che questo sia il tipo di camicia di cui sarebbero stati orgogliosi David ed Annie. In tal senso, è un capo di cui noi possiamo essere ugualmente orgogliosi”, ha concluso Hans Davidson.

 

Comments are closed.