Una speciale incursione nel mondo dell’arte ispira la nuova collezione di Maurizio Pecoraro. Le poetiche pennellate dell’artista sudcoreano Lee Ufan diventano le nuove righe di un rinnovato minimalismo. I fotogrammi della celebre “Calla” di Robert Mapplethorpe si colorano per essere scomposti come puzzle d’autore. L’essenzialità dei fiori di Irving Penn si trasforma in una morbida omogeneità solo con la loro semplice sovrapposizione. Tricot di seta e tela paracadute usati come tele d’artista. Intense sfumature di verdi, bordeaux e blu tingono nuove sete tecniche e cotoni mano carta. Sapienti orli stondati suggeriscono il nuovo chic contemporaneo.

Foto/photos: Daniele Guidetti

 

Comments are closed.