La donna boho-chic di Ermanno Scervino è attratta da un lusso sartoriale che appartiene al mondo. Accosta colori e materie di terre lontane in maniera insolita, creando un incontro armonioso tra Mediterraneo e Atlantico. Abbina ricami macramé, disegni floreali e arabesque, trame di reti nelle lavorazioni patchwork degli abiti, top e giacche.
Tonalità decise e calde, becco d’oca, viola, giallo, corallo e fucsia anche mixati insieme, trasmettono nuove atmosfere nei top in seta allacciati al collo, nelle impalpabili maglie mohair doppiate a rete, negli short, nelle gonne lunghe a vita bassa e nei miniabiti realizzati in seta, in pelle e in camoscio. Il bianco e nero disegna motivi geometrici nelle sensuali trasparenze della rete, nei patchwork, nelle balze e nel punto vita dei miniabiti senza maniche.
Piume di organza fatte a mano e balze lavorate a laser per i colli e alcuni capi della collezione, nappe e frange rendono uniche le giacche smoking senza maniche con rever in patchwork di tessuti o di macramé. Giacche e parka in tessuti tecnici dai colli retro con bottoni gioiello, con intarsi o applicazioni laser e frange in tinte a contrasto.
Abiti da sera monospalla con colori contrapposti e trasparenze che lasciano intravedere brassier e coulotte.
Completano i look sandali zeppa in legno sagomato con intrecci di pelle bicolore o fasciati in pelle stampa galuchat. Borse sacchetto in maglia mesh abbinata a nappa o a rafia, in struzzo stampato smerigliato oro, minibag con rete di intreccio macramé o rafia con paillette.

Foto/photos: Daniele Guidetti

 

Comments are closed.