Un trench di nappa traforata a laser e lavata con enzimi naturali per dare un aspetto vissuto e leggerissimo. È questo uno dei must have della collezione di Corneliani che ha reinterpretato lo sportswear e l’abbigliamento per il tempo libero secondo uno stile di moderna eleganza rilassata. La giacca formale è in maglia di cotone e si porta sotto una sahariana di nappa color tortora.
Preziosissimi i tessuti realizzati intrecciando sete e lini fiammati e ispirati ai tweed invernali. Colori chiari nei toni freddi, dal mastice al marrone al grigio perlato. Total white e total black. Anche l’abito, icona del guardaroba maschile, si rinnova nella forma e nelle proporzioni. Le giacche, totalmente destrutturate, hanno spalle importanti e larghi rever, i pantaloni morbidi e leggeri hanno 2 o 3 pince. Il gioco è nei dettagli: dalle maniche a camicia alle tasche a soffietto, dalle cravatte alle sciarpe impalpabili e coordinate, diventate ormai accessorio indispensabile.
Punto di forza della collezione la pelle morbida come un guanto e le lavorazioni a rete nei trench ma anche nelle camicie, nelle maglie, nei giubbotti con inserti in nappa e camoscio che ricordano le antiche armature dei Gonzaga e nelle scarpe.
“Per cambiare le regole restando fedeli alla nostra storia – ha detto Sergio Corneliani, direttore creativo della griffe – bisogna utilizzare nuovi procedimenti tecnologici lavorando su dettagli, materiali e vestibilità che non può prescindere dal comfort e dalla tradizione sartoriale. Credo che oggi dobbiamo puntare soprattutto sulla qualità di abiti che rappresentano lo spirito dei tempi che viviamo, ma che per il loro stile possano restare nel guardaroba al di là delle stagioni e delle mode. Il concetto sul quale ho lavorato in questa collezione è trasformare anche un capo informale in un simbolo di eleganza rigorosamente made in Italy”.

Foto/photos: courtesy Corneliani

 

2 Responses to Corneliani primavera-estate 2013 / Corneliani spring-summer 2013

  1. fendissima says:

    Tra le migliori del primo giorno insieme a Jil Sander.

  2. Matteo says:

    Concordo.