La nuova fragranza femminile debutterà a luglio in più di 3300 negozi negli Stati Uniti e in Gran Bretagna.

The new fragrance for women will debut in over 3,300 stores in the United States and Great Britain in July.

Dopo aver siglato una collaborazione con Sephora per la realizzazione di una linea di make-up, Marc Jacobs pensa già alla sua nuova fragranza e presenta Dot, la nuova sorella, come la definisce il fashion designer americano che, a differenza di altri stilisti che prestano semplicemente il proprio volto per i loro profumi, si fa davvero coinvolgere nella loro creazione, di Daisy e Lola.
Il lancio di Dot è previsto il prossimo luglio in più di 3300 negozi negli Stati Uniti e in Gran Bretagna seguito dalla campagna pubblicitaria realizzata da Jürgen Teller con Codie Young come protagonista che debutterà a settembre.
La fragranza, contenuta in una bottiglia a pois, molto accattivante dal punto di vista del design, che dovrebbe evocare l’immagine di una “coccinella con delle farfalle che si posano su di essa”, secondo Marc Jacobs, sarà “frizzante e ricca”, con bacche rosse, dragon fruit e caprifoglio come note di testa, gelsomino, latte di cocco e fiori d’arancio come cuore, vaniglia, driftwood e muschio come fondo.
“I pois – ha dichiarato Marc Jacobs – sono senza tempo e sono una fantasia che amo, le forme rotonde, poi, sono sempre bellissime. Mi piaceva l’idea di questi ibridi tra farfalle e coccinelle, che fanno pensare ad uno spirito libero e alla femminilità e giocosità. E, ovviamente, le coccinelle portano fortuna. Ho pensato che questa bottiglia si sarebbe prestata a moltissime permutazioni e che ci saremmo potuti molto divertire con essa. L’elemento visivo è sempre molto importante”.
La linea di cosmetici per Sephora, il beauty retailer in capo a LVMH che possiede anche Marc Jacobs e Marc by Marc Jacobs nonché Louis Vuitton, il brand disegnato dal creativo 49enne, è, invece, ancora in fase preliminare.
“Il primo incontro – ha rivelato Jacobs – è stato fonte di grande ispirazione e la cosa mi eccita molto, quando il loro entusiasmo coincide con il mio. Però saranno le donne là fuori a decidere se va bene oppure no. Io mi limito a mettere tutto il mio cuore, la mia anima e la mia energia in tutto quello a cui lavoro”.

 

Comments are closed.