La collezione primavera-estate 2012 afferma l’impronta grafica e architettonica dello stile di Mauro Gasperi. I modelli bidimensionali e tridimensionali, sviluppati alla maniera di Fuksas, riprendono l’arte, il supporto creativo e la struttura del famoso architetto.
L’identità della stagione è evidenziata dal grafismo delle righe che creano sui tessuti, nei ricami o nella proposta della frangia dégradé a contrasto giochi di combinazioni diagonali, trasversali e optical.
All’inconfondibile ricamo alveare, simbolo delle collezioni dello stilista, proposto in modo più fresco e leggero, si aggiungono la rafia a righe e la maglia effetto bagnato. La maglieria, punto forte della ricerca stilistica del designer, è sviluppata in diverse pesantezze e lavorazioni, maglie morbide e over alternate a pezzi piccoli e lineari.
La palette dei colori contempla nero lavagna, grigio asfalto e cacao, spezzati dal celeste e da un “insolito” giallo.
Mauro Gasperi conferma la sua abilità a “scolpire” forme e silhouette su nuovi materiali attraverso una continua ricerca e sperimentando nuove tecniche di realizzazione.

 

Comments are closed.