Le fantasie classiche si re-disegnano nelle sfumature del nuovo celeste pastello e diventano insolitamente moderne. Si fondono nelle nuove mischie cotone-lino-seta, nelle trasparenze della rafia lavorata a telaio, nella maglia stoffa cotone-acciaio, per un effetto volutamente stropicciato mai piatto.
L’uomo Ermanno Scervino indossa abiti e giacche sartoriali sfoderate o decostruite con stampe minimal principe di Galles, pied-de-poule o giochi di righe, declinati nei nuovi morbidi tessuti estivi che si coniugano con naturalezza alla forma del corpo, le alterna a maglie in cotone animate da invisibili fili acciaio o a cardigan in cotone, lino, canapa, rafia, dove gli accenti di colore rosso o azzurro diventano i segni decisi delle forme.
Nelle mezze stagioni i pull diventano trapunte tecniche leggerissime, chiuse da zip, alternativa a trench e caban di ispirazione militare.
I pantaloni sono morbidi ma asciutti, anche a vita alta, nei colori sfumati e dégradé, più formali se con la piega in seta a micro disegni di ispirazione cravatteria.
Crespo di lana per gli smoking da sera in blu e bianco con rever di faille di seta, mono e doppio petto, da indossare su camicie in cotone e cotone-seta, bianche candide, chiuse da papillon bianchi.
I cappelli in tessuto diventano le nuove pochette o sono bicolori nella rafia stretch. Tra gli altri accessori, scarpe pantofola in raso o in canvas blu o bianco effetto sporcato, borsoni in rafia realizzata a telaio nei disegni riga e Galles abbinata alla vacchetta color naturale, cinture e spille pietre turchesi.
I colori di stagione coprono tutti i toni del blu, dall’azzurro polvere al navy profondo, le sfumature del grigio, dal ghiaccio all’asfalto, bianco e nero, kaki e taupe, off white e blu.

Foto/photos: courtesy Ermanno Scervino

 

One Response to Ermanno Scervino primavera-estate 2012 / Ermanno Scervino spring-summer 2012

  1. Anonimo says:

    Sull’uomo Ermanno Scervino ha fatto passi da gigante nelle ultime stagioni e lo conferma.