L’uomo Canali è interprete di un lusso non omologato, libero, selettivo ed esigente, proprio di chi sceglie gli abiti non per stupire o per “assecondare” regole imposte ma soprattutto per piacere.
La collezione è, quindi, un tributo all’eleganza tipicamente italiana e alla sua capacità di sdrammatizzare la tradizione e di conferire al vestire sartoriale quella disinvoltura un po’ giocosa tipica di chi conosce le regole da sempre e si permette di rimescolarle per costruirsi un’immagine che è solo sua, unica, fatta di personalità ed ironia.
Nuove le proporzioni e i dettagli: dal punto vita al giro manica, dagli spacchi ai rever. Una vestibilità pensata per un l’uomo contemporaneo e consapevole, che indossa abito e giacca, monopetto o doppiopetto, anche nella versione “dandy” a 6 bottoni, come segno di self confidence ma anche di seduzione. Il pantalone, a sigaretta, è decisamente più corto, con risvolto importante, a mettere in risalto uno degli accessori chiave della prossima stagione, le calze coloratissime. I cappotti mono e doppiopetto, in tessuti caldi e pregiati, si ispirano allo stile Chesterfield o militare ma si aggraziano nella silhouette senza perdere il carattere di capo importante, ricco e sofisticato.
I tessuti privilegiano gli uniti o falsi uniti, mentre per le fantasie attingono al mondo dei classici, gessati e pied-de-poule. Su una tavolozza di colori prettamente invernali, grigi e blu, nuovi “colpi di luce” di pietre preziose, ametista, zaffiro, acquamarina e smeraldo, nuance declinate oltre che negli accessori anche in magnifiche e inaspettate giacche in velluto o in shetland di cashmere.
Essenziali gli accessori che permettono di giocare con il proprio look, enfatizzandolo: calzature, spesso scamosciate, per una reinterpretazione cittadina del classico desert boot, calze coloratissime, su disegni classici come un piccolo pied-de-poule, sciarpe di grandi dimensioni in materiali preziosi e tessuti naturali come la seta e il cashmere, con disegni poetici, a volte floreali. Irrinunciabili le pochette, piccoli tocchi di colore che ravvivano abiti e giacche.
Un mix disinvolto di classico e leisurewear: un dolcevita in cashmere per rendere preziosa una giacca sportiva, il serafino in cotone per sdrammatizzare un raffinatissimo abito di velluto. La praticità di un giubbotto imbottito o di un parka sopra l’abito formale, ma impreziosito da cashmere in brillanti colori. E per la sera l’eleganza di uno smoking tradizionale, giacche di velluto in tinte preziose o giacche cocktail in stile retro in jacquard di seta.

Foto/photos: GoRunway.com

 

Comments are closed.