Per la prossima stagione, Piazza Sempione presenta una collezione che definisce il guardaroba moderno. Creati per una donna mondana e cosmopolita, i capi, innegabilmente femminili, si adattano facilmente alle esigenze di chi li indossa e sono caratterizzati da un’eleganza disinvolta, dal look più casual a quello più sofisticato.
Un equilibrio tra forme sia strutturate che fluide, soprattutto nei capi sartoriali dal taglio maschile, nelle giacche con la spalla stretta e nei pantaloni con cavallo basso attillati e arrotolati alla caviglia. Le lunghezze si accorciano nelle tuniche e negli ampi short con risvolto e si allungano nelle gonne e negli abiti senza maniche. Le forme classiche di Piazza Sempione, dalle tuniche ai trench, sono arricchite con nuovi dettagli e una rinnovata versatilità conferisce una maggiore libertà nel vestire: una camicia può trasformarsi in un vestito stretto in vita, mentre un cardigan lungo può fare da cappotto. Un nuova decostruzione esalta gli interni sfoderati sottolineando lo stile spontaneo di questi abiti on-the-go.
L’expertise nello sviluppo dei tessuti, d’altra parte, si declina in modo impercettibile ma
sempre innovativo e di grande effetto. Dalla tunica in fil coupé tridimensionale in lana misto lino
sfrangiata, al disegno jacquard nero su nero su un cappotto a maniche corte, la nuova lavorazione è più discreta, seppur immediatamente riconoscibile al tatto. Questo approccio tattile si osserva anche nella nuova lavorazione plissé, dai leggeri inserti di pelle ondulati sul davanti di un abito di crêpe di lana, al cotone taglio laser croccante utilizzato per abiti e top. Una giacca in canvas di seta intrecciata viene doppiata con un interno effetto felpa mentre fili di metallo regalano a maglioni e giacche un’allure stropicciata, ideale per i viaggi. Notevoli i fili di jersey lavorati a mano in un top senza maniche, gli abiti con ricami eseguiti a mano e i micro jacquard nei pantaloni a sigaretta e nel cappotto crema senza collo.

A proposito della palette cromatica, infine, gli sfuocati scenari urbani della stampa “viaggio” danno un tocco artistico alla lunga gonna in poplin di cotone, così come le grosse pennellate nere dipinte a mano su abiti e top, rendendo ogni capo unico. Il lungo cardigan tie-dye è abbinato a una maglia in jersey con stampa a gocce. Le figure geometriche indefinite sui top in georgette o la stampa stencil su uno scamiciato fanno da contrappunto grafico alle tonalità blu navy, grigio pietra, nere, bianco brillante, giallo uovo o giallo acido.
 

Comments are closed.