Il direttore creativo di Alfred Dunhill lascia l’etichetta maschile dopo due anni e mezzo.

Alfred Dunhill creative director is leaving the men’s luxury goods brand after two and a half years in the role.

Kim Jones starebbe per lasciare la direzione creativa di Alfred Dunhill. Le dimissioni diverranno effettive entro la fine di questa settimana, dopo due anni e mezzo alla guida della griffe del Gruppo Richemont, che aveva puntato sullo stilista per aumentare il proprio potenziale nella moda. L’ultima collezione Alfred Dunhill che prevede la collaborazione di Jones sarebbe quella della stagione autunno-inverno 2011-2012 che salirà in passerella il prossimo gennaio a Parigi.
Il designer, che ha abbandonato il suo marchio per assumere l’incarico da Dunhill nel 2008, ha contribuito a costruire intorno alla collezione di menswear una solida struttura creativa, sviluppandone al tempo stesso l’offerta con capi classici dall’allure giovane e contemporanea. Attualmente non è in progetto la nomina di alcun sostituto.
Il ceo di Alfred Dunhill, Christopher Colfer, ha dichiarato che Jones ha dato un “prezioso contributo” allo sviluppo dell’etichetta.
“Le sue collezioni – ha aggiunto – sono state molto apprezzate e al tempo stesso sono riuscite a vendere, perciò ci dispiace che se ne vada, ma la sua uscita di scena è in linea con la pianificazione e la strategia originarie del marchio”.
“Vorrei ringraziare tutto lo staff Dunhill – ha affermato Kim Jones – e in particolare il mio team creativo. Non vedo l’ora di annunciare, a breve, i miei progetti futuri”.

 

Comments are closed.