Novità per Christian Lacroix con il lancio della linea di menswear disegnata da Sascha Walckhoff.

Christian Lacroix launches the new line for men designed by Sascha Walckhoff.

La seconda vita di Christian Lacroix, al centro di un piano di ristrutturazione che ha congelato i business del prêt-à-porter e dell’alta moda, inizia dall’abbigliamento maschile a partire dalla primavera-estate 2011, con l’obiettivo, magari in seguito, di riprendere anche le linee al femminile.

Nicolas Topiol, presidente e direttore generale della maison di proprietà del Gruppo Falic, ha deciso, col benestare del Tribunale del Commercio di Parigi, di dar seguito al marchio attraverso i propri licenziatari.
Gli abiti e i capi spalla della collezione disegnata da Sacha Walckhoff, che lavora da 18 anni come collaboratore del couturier, saranno fabbricati e distribuiti dal gruppo francese Sadev. Camicie, magliette e maglie andranno, invece, alla parigina Rousseau. Alla comasca Mantero cravatte e foulard, mentre gli occhiali saranno prodotti e venduti da Mondottica di Hong Kong. Firmati anche gli accordi per una linea di cartoleria con la newyorkese Libretto Holding, di home textile in partnership con Designers Guild e alla francese Marotte toccherà firmare i pannelli decorativi in legno.
Topiol ha confidato anche l’ambizione di aprire un negozio dedicato totalmente a queste nuove merceologie, ipotizzando luogo e data: a Parigi, entro il 2011.
Intanto, a Montpellier è stato presentato il modellino-maquette delle vetture della terza linea tranviaria con le fiancate ricoperte di pesci, di stelle marine illuminate da tante paillette, da ricami e da pietre preziose in trompe-l’oeil. Un effetto ottenuto anche grazie all’operato di una ricamatrice professionista, il cui lavoro è stato scannerizzato e applicato poi all’esterno dei convogli.
Dopo le rondini sulla linea 1 e i fiori sulla 2, è così che Christian Lacroix ha immaginato la linea 3 che porterà in giro un mondo sottomarino poiché il percorso su cui corre, che si estende su un tracciato di più di 22 km, “si avvicina al mare”, ha ricordato lo stilista di Arles, collegando Juvignac, un comune a Ovest di Montpellier, a Pérols, nel sud, non lontano dalle spiagge.
I colori dei convogli spaziano dall’arancione al blu scuro, passando per il giallo e il verde. Un degradé “dai colori caldi verso quelli freddi, dal sud verso il nord”, un mondo alla “20000 leghe sotto i mari” nel quale pesci, stelle marine, piovre, compiono le loro evoluzioni, ha commentato Lacroix. All’interno, le barre di sostegno dei viaggiatori sembrano delle colonie di coralli.
Si prevede che la linea 3 entri in servizio nel 2012. Il costo totale del cantiere è stimato a 530 milioni di euro. Lo Stato si è impegnato a sostenere il progetto con una cifra di 82,6 milioni di euro, vale a dire la sovvenzione “più elevata” stanziata in Francia dal Governo nell’ambito del progetto di cofinanziamento delle linee tranviarie previsto nel pacchetto di misure per l’ambiente, ha sottolineato il prefetto dell’Hérault, Claude Baland.
 

4 Responses to Christian Lacroix Homme

  1. fendissima says:

    Una collezione pensate per essere vendibile. Detto questo non si può neanche dire che sia male.

  2. Anonymous says:

    Non è molto Lacroix.

  3. Matteo says:

    Guardando la collezione mi piacciono molto quasi tutti i pantaloni proposti.

  4. Salvatore says:

    Sno felice del ritorno del marchio nell'abbigliamento. Non male.