Laird Hamilton è il primo testimonial dell’orologio “J12 Marine” di Chanel.

Laird Hamilton is the first testimonial of Chanel “J12 Marine” watches.

Nonostante “J12 Marine”, il primo orologio subacqueo della maison di rue Cambon, voglia sedurre entrambi i sessi, Chanel ha preferito scegliere un testimonial maschile per l’ultimo nato della collezione J12.
Leggenda vivente delle onde e surfer dell’estremo, l’americano Laird Hamilton si è fatto conoscere in particolare per aver inventato con Buzzy Kerbox e Dave Kalama il “tow-in surfing”: trainato da uno zodiac o da una moto d’acqua, il surfista può lanciarsi meglio, penetrare più all’interno dell’onda e, quindi, affrontare delle onde di dimensioni superiori. Ancora oggi, questo veterano ultraquarantenne continua a cercare di portare più in là i confini dell’estremo sperimentando tecniche sempre nuove.
“Sono onorato di essere l’ambasciatore dell’orologio Chanel “J12 Marine”. Quest’orologio – ha dichiarato Laird Hamilton – è un concentrato di autenticità. L’ho testato tra le onde e posso dirvi che ha sopportato le notevoli sollecitazioni senza alcun problema”.
Impermeabile fino a più di 300 metri, infatti, è dotato di un cinturino in caucciù opaco traforato, di cassa con lunetta girevole unidirezionale in ceramica blu o nera e di un movimento meccanico a carica automatica.
Il “J12 Marine” completa così la collezione di culto che quest’anno festeggia 10 anni di vita. Lanciata nel 2000, grazie all’impulso del rimpianto Jacques Helleu, allora direttore artistico della casa di moda francese, la collezione dei J12 non ha faticato ad imporsi da subito a livello mondiale. Autentico oggetto di venerazione sin dalla sua uscita, la variante in ceramica bianca è stata consacrata con il lancio di un modello a movimento tourbillon sviluppato da La Joux-Perret. Successo confermato poi col “J12 Rétrograde Mystérieuse”, un orologio perfettamente rotondo con un movimento a tourbillon provvisto di un minuto retrogrado dalla lancetta a lettura digitale.

 

Comments are closed.