Il guardaroba di capi essenziali concepito da Milan Vukmirovic è un’evoluzione della prima collezione Trussardi 1911. La stessa voglia di semplicità autentica e di sincerità è ora diventata una tendenza generale: gli uomini, alla ricerca di valori certi e di un abbigliamento facile da indossare e da vivere, si ritrovano in proposte sfrondate di ogni particolare superfluo, semplici nelle forme e curate in ogni minimo dettaglio. Le giacche in cotone, allora, senza spalline e fodera si infilano come camicie, mentre i blazer doppiopetto, i pantaloni corti con le pince e i blouson stampati in principe di Galles sono tagliati in stoffe stropicciate che ne aumentano il fascino. Le camicie sono realizzate in tessuto popeline con righe ampie e grafiche e le polo sono decorate sul fondo con motivi geometrici tratti dalla tradizione dei Nativi Americani. I pull in maglia di cotone giocano con i punti e sono così attraenti nella loro semplicità da poterli indossare in ogni occasione, senza doversi porre troppe domande. Le sahariane in tela di lino o in suède che sembra tessuto per la sua leggerezza e i blouson in cavallino stampato leopardo, in grossa tela di cotone maculata o in jacquard con motivi folk, hanno un accento più fashion ma sono capi sempre portabili.

 

3 Responses to Trussardi 1911 primavera-estate 2011 / Trussardi 1911 spring-summer 2011

  1. fendissima says:

    Belle le giacche e le scarpe.

  2. Dudù says:

    Belle le giacche e le scarpe… l'animalier mi convince sempre di più.

  3. Le_Robert says:

    che poi il menswear Trussardi a me sembra sempre meglio!