A Tokyo la tappa finale di Gucci Icon-Temporary all’interno del negozio Gucci di Shinjuku.

Final stop in Tokyo, inside the Gucci store in Shinjuku, for Gucci Icon-Temporary.

Dopo il successo di New York, Miami e Londra, il negozio Gucci di Shinjuku sarà la tappa finale di Gucci Icon-Temporary, il pop-up store che presenta la collezione di sneaker esclusive in edizione limitata. Anche quello di Tokyo ospiterà due modelli speciali di “Gucci Ronson”, disegnate da Frida Giannini in collaborazione con il pluripremiato musicista Mark Ronson.
Ma, oltre alle “Gucci Ronson”, nello spazio di 270 metri quadrati saranno esposti 16 modelli esclusivi, di cui 14 da uomo e 2 da donna, che riprendono i classici simboli del brand, come il logo GG o la versione stilizzata del famoso nastro verde-rosso-verde, tutti caratterizzati da targhette argento e dall’etichetta “Limited Edition” ricamata all’interno della scarpa. È possibile, inoltre, personalizzare con le proprie iniziali la targhetta in pelle sopra i lacci.
Nate come veri e propri modelli da collezione, le sneaker Gucci Icon-Temporary sono confezionate in un packaging esclusivo, creato appositamente per ogni città del tour.
“Dopo New York, Miami e Londra – ha dichiarato Frida Giannini – è stato naturale portare il pop-up store a Tokyo, dove ci sono tantissimi appassionati di sneaker. Con Mark c’è stata intesa sin da subito. Ha un occhio fantastico per lo stile e un’incredibile conoscenza della storia delle sneaker. È un’artista la cui influenza trascende le barriere culturali e generazionali”.
Frida Giannini ha creato un concept accattivante per il punto vendita Gucci Icon-Temporary con gli interni laccati in bianco e il nastro verde-rosso-verde in versione oversize che ne avvolge il perimetro. Un’altra caratteristica è l’area dedicata all’esposizione delle nuove collezioni di occhiali da sole Gucci Eyeweb e di orologi i-Gucci.
L’unicità del pop-up store di Tokyo risiede nella tecnologia interattiva all’avanguardia delle vetrine che permette di provare virtualmente i nuovi modelli. Attraverso i touch panels i visitatori possono selezionare e vedere le sneaker, ingrandire e ruotare l’immagine, scattarsi una foto a figura intera indossando virtualmente le scarpe e inviare l’immagine a un cellulare tramite il QR code.
“Ho passato molti, molti anni da avido collezionista di sneaker – ha commentato Mark Ronson – così ho voluto assicurarmi che queste scarpe Gucci fossero davvero speciali, sia da un punto di vista estetico, sia da un punto di vista collezionistico. Frida e io ci siamo trovati d’accordo anche sull’idea di inserire un elemento musicale unico nel progetto, così collaborerò con vari artisti, creando delle tracce a edizione limitata per ogni apertura dei negozi”.
Per ogni “Gucci Ronson”, il cliente avrà in regalo un disco in vinile personalizzato contenente una tracce esclusive, selezionate da Mark Ronson.

 

Comments are closed.