Prada presenta le vetrine per Expo Shanghai mentre la prima linea e Miu Miu fanno tappa negli States.

Prada presents its settings for Shanghai Expo, while Miu Miu and the main line open new stores in the States.

In occasione dell’Expo Shanghai 2010, Prada presenta, in una selezione dei suoi negozi, alcune vetrine dedicate all’evento. L’installazione e il prodotto esposto si ispirano allo slogan della manifestazione “Better city, better life”. Le icone dell’architettura contemporanea di Shanghai, come per esempio l’imponente Pearl Tower, sono mescolate a una fantastica e colorata foresta, con lo scopo di sensibilizzare lo spettatore sui temi dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. Un mondo meraviglioso e surreale in una giungla di felci, funghi, farfalle e fiori.
La diversa scala degli oggetti e gli elementi di varia natura che compongono l’installazione, derivati anche dall’immaginario dei cartoni animati, suggeriscono che ci sarà un futuro migliore solo se l’uomo saprà rispettare la natura, ma anche mantenere un approccio infantile, gioioso, fantasioso e puro con essa nello sviluppo delle città.
Il progetto, oltre che a Shanghai, è presente nelle città di Hong Kong, Seoul, Taipei, Kaohsiung, Singapore e San Francisco dai primi di maggio.
Nuove tappe, intanto, per il piano di opening di Prada e Miu Miu. La prima linea apre un monomarca nel sofisticato department store South Coast Plaza a Costa Mesa, California. Con una superficie di 470 metri quadrati su un unico livello, si classifica al terzo posto per grandezza tra i 12 negozi del marchio negli Stati Uniti. Firmato da Roberto Baciocchi, ospiterà ready-to-wear, borse e accessori maschili e femminili.
Qualche centinaio di chilometri più a est, invece, il marchio giovane disegnato da Miuccia Prada inaugura una nuova boutique di 500 metri quadrati all’interno del complesso dello shopping e dell’entertainment Crystals a Las Vegas. Progettato anch’esso da Roberto Baciocchi, lo spazio, suddiviso nelle aree womenswear, calzature, borse e accessori, riprende gli elementi che caratterizzano il concept dei punti vendita Miu Miu come il motivo damasco color oro che corre su muri, elementi espositivi, soffitti e sedute.
Prada ha chiuso il bilancio al 31 gennaio 2010 con un fatturato complessivo di 1,5 miliardi di euro. Il margine operativo lordo, ebitda, è pari a 290 milioni, il 18,6 per cento dei ricavi, in lieve miglioramento rispetto ai 282 milioni dell’esercizio precedente. Il cash flow gestionale ha consentito al gruppo di finanziare tutti gli investimenti, di remunerare il capitale e di ridurre significativamente la posizione finanziaria netta, scesa a 485 milioni da 555 milioni.
Le vendite del canale retail hanno segnato un incremento del 14 per cento, compensando le riduzioni delle vendite wholesale ai department store negli Stati Uniti.

 

Comments are closed.