LVMH ha firmato un accordo di partnership con Orascom Development Holdings per la costruzione di due resort di lusso in Medio Oriente, parte di una strategia di espansione nel settore alberghiero di lusso.

LVMH has signed a partnership with Orascom Development Holdings to build two luxury resorts in the Middle East as part of a strategy to expand in the luxury hotel sector.

Il polo del lusso di Bernard Arnault si lancia nel business alberghiero di alta gamma. Il gruppo francese ha dichiarato che i prossimi due resort, uno in prossimità dell’Oman e l’altro sul Nilo, apriranno nel 2012.
Il progetto è “l’estensione naturale delle attività nel settore alberghiero di lusso con Cheval Blanc”, hanno dichiarato in un comunicato dalla LVMH.
La loro costruzione sarà finanziata per lo più dall’egiziana Orascom, mentre LVMH si occuperà della gestione e prenderà una percentuale delle vendite e dei profitti.
LVMH ha creato una divisione chiamata LVMH Hotel Management per gestire i resort, che si chiameranno Cheval Blanc: il marchio richiama la famosa etichetta di vino francese controllata dal gruppo già utilizzata per l’hotel aperto nel 2006 nella località alpina di Courchevel 1850 nel quale sono presenti, tra l’altro, una boutique Louis Vuitton all’ingresso, una Dior a livello delle piste e una spa Givenchy.
Il gruppo francese ha detto di credere nel potenziale di crescita a lungo termine del settore alberghiero di lusso e che i resort offriranno nuovi punti vendita per i marchi di LVMH.
Il primo si troverà su un’isola deserta nell’Oceano Indiano al largo dell’Oman e consisterà di 32 ville, complete di spiaggia privata e piscina. Secondo quanto dichiarato da una portavoce di LVMH, il sultanato di Oman finanzierà circa il 30% del progetto e Orascom il restante 70%.
Il secondo sarà costruito in Egitto su un’isola del fiume Nilo e consisterà di 40 suites. LVMH ha, inoltre, rilasciato una dichiarazione in cui si dice che “sono attualmente in fase di studio altri progetti in località eccezionali”.

 

Comments are closed.