Espansione orientale per Canali, il marchio lombardo di abbigliamento maschile sinonimo di prodotti sartoriali made in Italy, Bottega Veneta e Prada.

Eastern expansion for Bottega Veneta, Prada, and Canali, the menswear brand, which is synonymous with Italian sartorial products.

Canali, dopo un 2009 archiviato a 150 milioni di euro, -17%, non si ferma, continua a investire nel retail e apre a Hong Kong, al terzo piano del rinomato Pacific Place Mall, la prima boutique di proprietà nel territorio asiatico portando a quattro le vetrine del brand nella metropoli orientale. Accogliente e ricca di personalità grazie al più aggiornato concept architettonico che evidenzia, negli elementi d’arredo, qualità, stile e raffinatezza, ha una superficie di 160 metri quadrati ed è concepita per offrire alla clientela confortevoli spazi dove poter ammirare le diverse collezioni: formale, leisure, accessori e pelletteria.
Questo opening rientra nell’ampio piano di sviluppo retail dell’azienda di Sovico (MB), che, solo nel 2009, ha portato a termine i progetti di 29 punti vendita in città come Parigi, Dubai, Seoul, New Delhi, Almaty oltre a corner e shop-in-shop. Altrettanti sono previsti quest’anno, di cui due di proprietà a Shanghai e Londra entro il primo semestre. Ad oggi sono 160 le boutique Canali presenti nel mondo con l’obiettivo di raggiungere quota 200 entro il 2011.
Fondata nel 1934 dai fratelli Giovanni e Giacomo Canali a Triuggio, in Brianza, la società è guidata oggi dalla terza generazione della famiglia.

Bottega Veneta, d’altra parte, apre una nuova boutique presso l’Orient Department Store di Nanjing nella parte orientale della Cina, l’ottava nel Paese. Il negozio, caratterizzato dal distintivo concept store del marchio che fa parte del Gucci Group, progettato dal direttore creativo Tomas Maier, esprime pienamente le qualità che definiscono il brand: design eccezionale, moderna funzionalità, eccellente maestria artigianale e materiali di altissima qualità. Il punto vendita offre una vasta gamma di prodotti Bottega Veneta, tra cui le collezioni di borse, valigeria, gioielli, calzature, piccola pelletteria, eyewear e accessori per la casa, in un ambiente invitante ed accogliente. Lo spazio di 197 metri quadrati, intimo e lussuoso, è stato interamente progettato in modo che ogni elemento, le vetrine verticali dalla linea aerodinamica in acciaio e legno di palma realizzate a mano, gli espositori finemente costruiti con tappetini estraibili in panno, le maniglie delle porte rivestite in pelle, le tappezzerie in mohair e i tappeti di pura lana della Nuova Zelanda tinti su richiesta, metta in risalto la dedizione di Bottega Veneta per l’arte e l’eccellenza. Le sfumature opache, le nuance naturali e le tonalità della terra compongono la discreta e raffinata palette cromatica.
Progettare le boutique Bottega Veneta è un’esperienza particolarmente gratificante per Maier poiché rappresenta un’ulteriore opportunità per interagire con la clientela. L’intenzione è di creare un’esperienza speciale, un momento privato dedicato allo shopping, che rifletta la tradizione Bottega Veneta in ogni dettaglio. L’ispirazione guida è quella alla base della griffe: progettare e creare oggetti contemporanei, senza tempo e di esclusiva bellezza.
“Nanjing – ha commentato il direttore creativo Tomas Maier – ha una storia densa, una brillante vita culturale e un ruolo centrale nell’economia della regione. Con l’apertura di questo negozio, siamo finalmente in grado di offrire l’esperienza di shopping Bottega Veneta ed il nostro eccellente servizio ai clienti di questa importante città della Cina Orientale”.
“Siamo molto soddisfatti della nostra crescita in Cina ed entusiasti riguardo al futuro. L’apertura di questo nuovo negozio a Nanjing – ha dichiarato Marco Bizzarri, Presidente e ceo di Bottega Veneta – rappresenta un notevole ampliamento della nostra presenza in questo paese e sottolinea il nostro impegno per lo sviluppo del brand in questo mercato”.

Prada, infine, continua a investire nel Far East aprendo nella città portuale di Busan un nuovo monomarca all’interno del prestigioso department store Lotte Gwangbok, il diciottesimo negozio diretto in Corea del Sud.
Il nuovo spazio, progettato dall’architetto Roberto Baciocchi, si estende su un unico livello per una superficie totale di circa 220 metri quadrati e ospita le collezioni uomo e donna di borse, accessori e calzature.
La facciata interna è realizzata in vetro nero e la sua estensione è caratterizzata dall’alternarsi dei due ingressi con le vetrine e i light box personalizzati. L’interno è articolato in un susseguirsi di spazi dalle forme poligonali. Ricorrono, nei materiali e nei colori, gli elementi distintivi dei negozi Prada nel mondo: pareti in tela verde, mobili espositivi impreziositi dai fondali in specchio fumé, divani curvilinei in velluto lilla per l’area dedicata alla donna, mobili con legno di palissandro e acciaio lucido con sedute in velluto castorino per quella maschile. Preziosi banchi espositivi in cristallo e acciaio lucido completano l’allestimento creando una continuità tra i diversi ambienti.

 

Comments are closed.