Una fragranza classica per uomini che amano la storia. Caldo cuoio russo e fresco mandarino per un profumo che non dimenticherete mai.

A classical fragrance for men who love history. Warm Russian leather and fresh tangerine for a perfume which you’ll never forget.

Royal English Leather è una fragranza creata da Creed su commissione di re Giorgio III, nel 1781. All’epoca James Henry Creed era il guantaio del re ed era solito profumarne i guanti. Poiché al re piaceva l’odore sprigionato dai guanti profumati (che annusava mentre passava in mezzo ai servitori che, non lavandosi molto spesso, sprigionavano un odore piuttosto acre), chiese a Creed di trasformare quel profumo in una fragranza per il corpo.
Conoscevo altri profumi dell’antica maison profumiera (Himalaya, Santal, Vetiver, ecc.), ma non avevo mai provato Royal English Leather, per il semplice motivo che, generalmente, detesto i profumi con sentore di cuoio. Afferrato il “coraggio” a due mani, però, questa volta ho deciso di testarlo. Ringrazio Dio di averlo fatto, perché questa fragranza mi ha letteralmente rapito. Appena l’ho annusato sulla striscia di carta sono rimasto incantato dal profumo ricco e denso, con note di testa agrumate (in particolare il mandarino) che aggiungono freschezza al caldo fondo di cuoio e muschio. Una sensazione confermata dalla prova sulla pelle, che ha rivelato un profumo morbido, avvolgente, come di un’antica poltrona di cuoio – di altissima qualità – trattata più e più volte. Alla mia mente si sono immediatamente affacciate immagini di affascinanti uomini d’altri tempi, con i loro guanti e altri accessori di pelle, intenti a decidere le sorti del mondo e a fare il baciamano ad eleganti signore. A far da colonna sonora gli archi delle composizioni di Haendel. Ho passato il resto del pomeriggio ad annusarmi il polso. Royal English Leather è un vero classico da non perdere, adatto a uomini che amano la storia e che magari, perché no, vorrebbero farla.
Note di testa: mandarino e bergamotto. Note di cuore: gelsomino. Note di fondo: cuoio di Russia e muschio di quercia.
 

Comments are closed.