Completamente rinnovato, il negozio di via Tornabuoni presenta un nuovo allestimento che prevede l’unione degli spazi prima separati dei due punti vendita per l’uomo e per la donna.

Prada ha riaperto in via Tornabuoni, 53/67, nel cuore della città, il suo negozio fiorentino completamente rinnovato. L’obiettivo del restyling, curato dall’architetto Roberto Baciocchi, è stato quello di valorizzare gli interni con un nuovo allestimento che prevede l’unione degli spazi prima separati dei due punti vendita dedicati all’uomo e alla donna.
La boutique, disposta su un unico livello, occupa una superficie totale di circa 750 metri quadrati e offre le collezioni di abbigliamento, accessori e calzature maschili e femminili.
La parte riservata a lei, articolata in numerose stanze, ciascuna con un tema compositivo differente, è caratterizzata da un’atmosfera molto femminile in cui l’allestimento punta a esaltare gli interni storici, con i soffitti a volta decorati a stucco. In particolare, nell’area delle calzature, i divanetti curvi in velluto lilla sono disposti in modo da creare tanti salottini immersi in una scenografia in cui il prodotto è protagonista discreto.
L’area dedicata alla moda maschile, invece, con pareti rivestite in specchio fumé, è completata da bacheche in cristallo e banchi in acciaio rifiniti con dettagli in pelle saffiano nera.
Le pareti rivestite in tela verde pastello sono l’elemento distintivo degli store Prada nel mondo; il pavimento a scacchi in marmo bianco e nero, in prossimità dei due ingressi, è un richiamo allo storico negozio aperto nel 1913 in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.
Completano l’allestimento grandi tappeti in moquette color castoro e luci soffuse, a creare un’atmosfera dai toni forti e precisi.
 

Comments are closed.