Pop Max Mara 1966 incontra MAX&Co.: un racconto che continua a più di quarant’anni di distanza con la giusta dose di ironia. Sedici pezzi d’archivio rivisitati rivivono in riedizione accurata.

MAX&Co. raccoglie l’eredità culturale di Pop Max Mara 1966, creata da Max Mara per le giovani e intraprendenti donne di allora, alla ricerca di uno stile personale e di un guardaroba innovativo, fatto di capi non convenzionali per forme, colori e proporzioni.
MAX&Co. Pop re-edition 2009-1966 è una collezione/ri-edizione ricondotta ai giorni nostri, un omaggio a forme e capi icona che hanno superato la dimensione temporale, che racconta, con passione, l’essenza di una storia che dura da oltre quarant’anni e dedica questa collezione alle giovani donne di oggi che cercano e apprezzano i valori e le radici colte di un passato autorevole.
Una proposta che si allontana dal fin troppo praticato omaggio al vintage, che non vuole celebrare anniversari ma trova un punto di contatto e affinità tra ieri e oggi per intraprendere un percorso nuovo, disincantato, effervescente. La scelta ha un nome: riedizione accurata. Stile, colore e proporzioni che, senza vincoli temporali, si ripropongono identiche, aggiornate solo da tecnologie e tessuti contemporanei. Un lavoro a quattro mani tra il passato e il presente.
Classici autentici, sedici pezzi d’archivio che vivono oggi una seconda avventura: il cappotto, in sei sapienti versioni, rappresenta il punto di partenza e di arrivo, viene affiancato dal tailleur in lane morbide dall’aspetto compatto, accurato, sartoriale, autentico che mantiene intatti il rigore e la perfezione di un tempo con le sue giacche minute e dall’allure bon ton che sono in realtà blouson accostati e le sue gonne dalla linea ad A che sfiorano appena il ginocchio, la maglieria e i complementi che fondono passato e presente creando un mix di ispirazioni e stili diversi che rivivono nel vitale/energetico presente, tracolla e stivali in pelle, mary jane in vernice, guanti in nappa e newsboy cap in lana/nylon.
Colori accesi, ironici e iconici come rosso e giallo, ravvivano i più classici grigio e blu. Grandi e piccoli “check”, pattern assoluti, rappresentano l’alternativa al monocolore.
I capi sono realizzati in lana double o shetland di eccellente qualità, sostenuti nel peso e decisi al tatto. Costruzioni sartoriali, di derivazione maschile, addolcite da colli e proporzioni piccole, a misura, sempre attuali.
Una collezione di pezzi cult intramontabili dal design impeccabile che aggiunge un tocco pop al poliedrico stile MAX&Co. della nuova stagione invernale. Disponibile in selezionate boutique MAX&Co. a partire da settembre 2009.

 

Comments are closed.