Continua l’espansione retail di Prada e Miu Miu con un doppio opening a Ginza mentre Barbara Bui, dopo Mosca e Seoul, debutta a Monte-Carlo all’interno della Galerie du Métropole.

Prada e Miu Miu hanno scelto il prestigioso department store Matsuya, a Ginza, il centro più esclusivo e alla moda del paese, per l’apertura di due monomarca, entrambi progettati dall’architetto Roberto Baciocchi.
Il punto vendita Prada, sviluppato su 300 metri quadrati, si suddivide in tre aree su un unico livello, una centrale dedicata a borse, calzature e accessori donna e due laterali, con il womenswear insieme ai complementi, alle scarpe uomo e alla linea viaggio.

L’esterno in vetro nero, affacciato nel mall, è caratterizzato da tre ingressi, due laterali e uno centrale, alternati da ampie vetrine.
Tra gli elementi distintivi di questo e degli altri negozi internazionali della griffe milanese le pareti ricoperte con una tela verde pallido, i preziosi banchi espositivi in cristallo e acciaio lucido, gli specchi fumé, i pouf e i divani curvi in velluto lilla per lo spazio declinato al femminile, mentre nella parte maschile predominano il legno di palissandro e le sedute in velluto color castorino.
Il nuovo negozio di Miu Miu che si estende su una superficie di 210 metri quadrati su un unico piano si distingue, invece, per l’ampia facciata retroilluminata in damasco dorato e vetro e l’ingresso che permette la visuale dell’interno. Il damasco, alternato a borchie in ottone lucido e vetro, torna nelle pareti, nel soffitto, nei banchi e nei tavoli espositivi. Fra gli altri materiali spiccano gli specchi, il ferro nero per i binari e l’acciaio lucido per i bordi degli scaffali. All’interno dello spazio a pianta poligonale luminoso e sofisticato ma, al tempo stesso, intimo e accogliente, abiti, accessori, borse e footwear.
Barbara Bui punta, inoltre, su Monaco e inaugura, in partnership con la società Marje, un monomarca nella Galerie du Métropole al 17 di avenue des Spélugues. Il negozio richiama il flagship store parigino della designer, francese d’adozione ma di origini asiatiche. L’ambientazione della nuova boutique è infatti simile a quella dello spazio che si trova in rue du Faubourg Saint-Honoré e ospita abbigliamento, accessori, borse e calzature, sia femminili sia maschili.
“Dopo Mosca e Seoul – ha dichiarato William Halimi, ceo di Barbara Bui – Monaco è senza dubbio uno dei più importanti centri internazionali del lusso e siamo molto soddisfatti di essere presenti ora anche in questa città”.
 

Comments are closed.