Salvatore Ferragamo affida a Massimiliano Giornetti la linea donna confermando l’uscita dell’attuale direttore creativo del womenswear, Cristina Ortiz. Il motivo della rottura, forse, le divergenze creative tra la designer e la proprietà. Stesso destino per Esteban Cortazar ed Emanuel Ungaro ma il successore deve ancora essere comunicato.

Quella di settembre sarà dunque l’ultima sfilata firmata Cristina Ortiz: l’indiscrezione sul divorzio tra Salvatore Ferragamo e la designer spagnola, ex di Prada, Lanvin e Brioni, incoraggiato dal calo delle vendite e dalla presunta insoddisfazione della famiglia nei confronti di uno stile considerato troppo glamour rispetto agli standard del marchio, trapelata dalla stampa specializzata, ha trovato conferma. Salvatore Ferragamo ha annunciato che, a partire dalla collezione autunno-inverno 2010-2011, la linea ready to wear donna sarà affidata a Massimiliano Giornetti.
Lo stilista, che già da alcuni anni realizza le collezioni uomo del gruppo e che manterrà la responsabilità del ready to wear maschile, raccoglierà il testimone da Cristina Ortiz, che negli ultimi due anni ha collaborato con la maison fiorentina disegnando le collezioni donna. Dopo la fashion week milanese si potrebbe aprire, inoltre, un nuovo corso per la griffe, che sembra voglia rifocalizzarsi sul core business degli accessori.
L’impegno di Cristina Ortiz si completerà con la sfilata di settembre mentre il nuovo head designer sta già lavorando alla nuova collezione donna per l’autunno-inverno 2010-2011.

Anche Esteban Cortazar ed Emanuel Ungaro hanno deciso di porre fine alla loro collaborazione. La maison starebbe per annunciare il suo successore per realizzare la collezione donna scelto tra una mezza dozzina di candidati. L’indiscrezione segue i rumor che, il mese scorso, volevano addirittura Lindsay Lohan alla direzione creativa della griffe. “Emanuel Ungaro Sas e Esteban Cortazar hanno deciso di comune accordo di mettere fine alla loro collaborazione”, secondo il testo. Non è stata fatta alcuna precisazione sui motivi che hanno spinto il 24enne stilista di origini colombiane, nominato nel 2007 al posto del norvegese Peter Dundas, licenziato per risultati insufficienti, ad andarsene.

Sembra che alla base del divorzio ci siano le recensioni contrastanti ricevute dalle tre collezioni del designer per la fashion house fondata nel 1965 e dal 2005 nelle mani dell’imprenditore Asim Abdullah proprietario del fondo di investimenti americano Aimz, a cui si aggiunge la presunta insoddisfazione nei confronti delle strategie promozionali e di marketing attuate.
Nato a Bogotà, titolare di doppia cittadinanza, colombiana e britannica, vive negli Stati Uniti dall’età di 11 anni. Il giovane stilista ha presentato la sua prima collezione con la sua firma a New York nel 2003.
L’identità del nuovo head stylist, ancora misteriosa, sarà annunciata prossimamente in vista delle sfilate di prêt-à-porter femminile per la primavera-estate 2010 che si terranno dal 30 settembre all’8 ottobre, ma la scelta del ceo Mounir Moufarrige potrebbe riservare sorprese, come del resto già accadde in passato, nel 1997 per esempio, quando rimpiazzò “kaiser” Karl Lagerfeld con una 25enne Stella McCartney alla direzione creativa di Chloé.
 

2 Responses to Separazione tra Cristina Ortiz/Salvatore Ferragamo e Esteban Cortazar/Emanuel Ungaro

  1. fendissima says:

    A me non dispiaceva l'ultima sfilata della Ortiz. Non mi piace invece particolarmente lo stile di Giornetti.

  2. Dudù says:

    Adoravo entrambi… l'ultima collezione di esteban mi è piaciuta molto… e la ortiz aveva una sensibilità proiettata verso il futuro che era davvero sensazionale… poi… la Lohan? Ahahahahahha… che risate! AHhaahah…