Il modello destinato a sfilare sui red carpet più prestigiosi e appartenente alla omonima capsule collection debutta a Cannes e può essere acquistato in esclusiva nei negozi monomarca di Parigi, Londra e Milano a partire dal 13 maggio.

Francesco Russo, direttore creativo di Sergio Rossi, ha trasformato un sandalo da sogno in una limited edition ideata per sfilare sui red carpet più prestigiosi. Il debutto avverrà a Cannes il 13 maggio 2009. Un incontro internazionale di eleganza, seduzione e femminilità, valorizzate dall’inconfondibile stile italiano Sergio Rossi.
Il sandalo, dalla linea slanciata e sensuale che svetta su un tacco di 11 centimetri ed un plateau discreto, è realizzato in raso di seta nei colori rosso rubino, argento o oro, tempestato di luminosi cristalli swarovski tinta su tinta. Ad impreziosire la linea del piede, un decoro che ricorda un morbido fiocco che dona grazia e personalità, glamour senza confronti e magnetismo irresistibile. La calzatura Red Carpet limited edition è riconoscibile per un cristallo color rubino inserito nel sottopiede e fa parte di una Red Carpet capsule collection che comprende altri due modelli: un sandalo a tacco alto con decori floreali in satin e cristalli e la sua versione flat infradito. I tre modelli della Red Carpet capsule collection saranno anche acquistabili in esclusiva nelle boutique Sergio Rossi di Parigi, Londra e Milano a partire dal 13 maggio.

 

8 Responses to Sergio Rossi Red Carpet limited edition 2009

  1. giulia says:

    Molto belle. Somigliano a un paio di Dolce & Gabbana che comprai anni fa che però sono nere in satin.

  2. Edward Phelan says:

    Veramente belle!

  3. Dudù says:

    Mah… io le trovo banali… un sandalo classico con degli svarowski rossi… niente di più: mi ricordano i sandali della betty Flowers che vendono al mercato il venerdi! Ovviamente non stimo Sergio Rossi, si capisce, ma in quel sandalo io non ci trovo assolutamente nulla di bello. Mi picchierete?

  4. Edward Phelan says:

    Solo un po’, Dudù :-) Magari usiamo gli stracci bagnati così non rimangono segni :-P A parte gli scherzi, di solito Sergio Rossi non è un brand che amo particolarmente(per le cose da sera preferisco Roger Vivier o René Caovilla), ma questi sandali li trovo davvero belli.

  5. Alexis Colby says:

    Due nomi a caso, Edward? :P

  6. giulia says:

    Sì Dudù, simpaticamente ovviamente.

  7. Dudù says:

    Cavolo… allora faccio harakiri così nessuno di voi si sporcherà le mani del mio sangue…(Edward… non la sapevo la cosa degli stracci bagnati… io ho sempre usato quelli asciutti)

  8. Edward Phelan says:

    Hihihihihi, Dudù, quante cose si imparano in un blog di moda eh? :-P Bacioni.