Percorsi incrociati tra fashion e living celebrano e confermano il primato internazionale di Milano nell’ambito dell’interior design: tra questi, una fusione tra un gioco di sensi, materiali preziosi, accostamenti sofisticati e l’eccellenza dell’assoluta artigianalità per Armani/Casa, un elogio al cristallo per Versace Home e una galassia di cristalli firmati Swarovski con Osmosis by Arik Levy.

Giorgio Armani presenta nei suoi tre spazi di via Manzoni, 31 e 37 e di via Pisoni, 2 le ultime proposte di Armani/Casa. Una collezione dall’inconfondibile tocco dello stilista piacentino, dove una sofisticata sensualità si fonde con l’eleganza e l’eccellenza della lavorazione artigianale made in Italy. Pelle di lucertola abbinata a un tessile ricco, sontuoso e decorato con pattern geometrici per ricoprire un divano, una sedia o uno scrittoio, pelle stampata shagreen per un mobile bar impreziosito da sofisticate tecniche di verniciatura (liquid metal o nichel nero) e da materiali come il palissandro. Sapienti abbinamenti cromatici enfatizzano la ricerca con colori caldi che vanno dalla terra al tabacco, passando per i grigi fino al verde scuro.
Protagonisti indiscussi di questa nuova stagione i nuovi arredi in limited edition numerati e firmati: la scrivania Adelchi, realizzata in soli 100 pezzi e caratterizzata dall’alternarsi di placche di acciaio satinato dorato con una finitura bagno oro zecchino e l’interno del cassetto in lacca verde scuro, la chaise longue Borromini in ebano macassar rivestito di lino, la libreria/paravento Candide che consente una grande varietà di composizioni grazie alla possibilità di abbinare più moduli la cui cerniera di giuntura è un dettaglio di pregio nella composizione dell’insieme per essere utilizzata come libreria free-standing passante, il tavolo Cavour, il set di tavolini Cupido, il coffee table Charlie e la cucina Calyx sviluppata con Dada che, col suo design e le soluzioni progettuali adottate, rende possibile nascondere il blocco operativo della cucina stessa dietro ampie ante e, quindi, creare un ambiente discreto.
La linea, nata a fine 2000 e presente in 45 Paesi nel mondo con 80 spazi di cui 30 monomarca e 50 shop-in-shop, in tutte le principali città del mondo, ha generato nel 2008 un fatturato di oltre 40 milioni di euro, in aumento del 10% rispetto al 2007. Il 55% del giro d’affari proviene dall’Europa, il 24% dall’Asia, l’11% dall’America e il 10% dal Medio Oriente.
Per il 2009 si prevede l’apertura di 6 nuovi spazi di cui 1 monomarca a Chengdu (Cina) e 5 shop-in-shop.
Armani/Casa realizza il 50% del suo business con architetti e interior designer indipendenti, il 20% attraverso la propria attività di Interior Design Studio e il 30% direttamente con i clienti privati.
Oltre a consolidare i contenuti del suo catalogo per ogni ambiente della casa, la Giorgio Armani SpA ha recentemente firmato due licenze di produzione e commercializzazione: con la società Dada SpA del Gruppo Molteni per quanto riguarda il segmento delle cucine che saranno prodotte col marchio Armani/Dada di cui viene esposta la cucina Calyx in via Pisoni, 2 e con la Rubelli SpA per la creazione di tessuti esclusivi per arredamento le cui novità sono ospitate in via Manzoni, 31.

Protagonista assoluto della collezione Versace Home 2009, invece, è il cristallo re-inventato grazie ad un’esclusiva finitura bagnata nel platino che lo impreziosisce e ne accentua la luminosità e l’effetto specchiato. Vengono creati, così, degli oggetti iconici dal design inconfondibile come la dormeuse Ninfa e il divano E.R. Emotional Refraction caratterizzati dalla struttura in cristallo, abbinato alla seta, ai velluti e alla pelle delle sedute.
“Emotional Refractions” è anche il nome dell’evento organizzato in occasione del Salone Internazionale del Mobile nel Teatro Versace di Piazza Vetra in cui viene presentata una videoinstallazione artistica curata da Forma – centro internazionale di fotografia di Milano, che fa da sfondo alle ultime proposte della maison della Medusa. Volendo esaltare il cristallo e continuare con il filo logico della trasparenza e della lucidità, Versace sceglie la fotografia come mezzo di comunicazione visivo, come esempio di rifrazione luminosa, sviluppando una serie di immagini in dissolvenza, basate sul concetto di “vedere attraverso”. I protagonisti sono l’uomo, la natura, i grandi avvenimenti, l’acqua o ancora il vetro come simboli di trasparenza e di purezza. Un richiamo dell’evento sarà ospitato nello spazio FORMA in piazza Tito Lucrezio Caro, 1 e nella boutique Versace Home in via Borgospesso, 15a.
Versace, inoltre, continua ad aggiornare e impreziosire la sua ricerca creativa applicata all’arredamento, che negli ultimi due anni ha dato vita alla fortunata Jet Seat, una poltrona in limited edition, con struttura in ceramica satinata e rivestimento in pelle ricamata a mano personalizzata da un motivo di greche, insieme a un’esclusiva serie di sedute in titanio e rutenio. Completano la collezione, una gamma di sedie in seta, pelle e velluto e una produzione di lampade dal moderno design geometrico.

La mente creativa del designer Arik Levy, infine, ha trasformato il Swarovski Crystal Palace in una galassia di cristalli. Gli ex-magazzini di Porta Genova in via Valenza, 2 diventano così il palcoscenico dell’universo parallelo con enormi chaton di marmo, gigantesche strutture in filo metallico e uno scenografico tappeto Tai Ping lungo 24 metri con tessitura speciale al termine del quale una grande camera in cristallo accoglie i visitatori in un’atmosfera da “Alice nel paese delle meraviglie”.
Un’esperienza sensoriale che diventa quasi magica: all’interno della camera, infatti, è possibile giocare con i cristalli, che formano una scultura-tavolo oppure prendere parte ad opere interattive come la “cristallizzazione” del proprio corpo.
L’iniziativa, giunta all’ottava edizione, si è avvalsa in passato della collaborazione di personaggi del calibro di Zaha Hadid, Ron Arad e i fratelli Campana, solo per citare alcuni nomi.

 

One Response to FuoriSalone: Armani/Casa, Versace Home e Swarovski Crystal Palace

  1. Redazione Soluzioni Visive says:

    CREDO CHE QUESTO FUORI SALONE, SIA STATO MERAVIGLIOSO. A NOI DELLA REDAZIONE DI SOLUZIONI VISIVE, E’PIACIUTO MOLTO.