Il primo albergo di lusso della famosa casa di moda aprirà i battenti a Edimburgo, mentre a Londra sarà inaugurata il primo luglio la mostra “Workshop Missoni: Daring to be Different”.

Si avvicina il debutto di Missoni nel hotellerie di lusso: l’inaugurazione del primo Hotel Missoni nel mondo è prevista per il primo giugno a Edimburgo in Scozia. Situato al numero 1 di George IV Bridge all’angolo con Royal Mile, splendido e confortevole, si sviluppa su sei piani che presentano 7 suite e 129 camere da letto con una gradazione cromatica che spazia tra il nero, il bianco e l’argento, un ristorante e un bar. Il progetto architettonico è firmato dallo studio Dino Georgiou & Partners mentre l’arredamento degli interni è curato da Matteo Thun, in stretta collaborazione di Rosita Missoni alla cui creatività si deve l’audace accostamento di tocchi di colore all’austero bianco e nero che rende il design molto accattivante e ancora una volta risultato di un lavoro “fatto in casa”.
Missoni poggia su una lunga tradizione di stile, un look unico fatto di splash emotivi di colori, invenzioni grafiche e tecniche, spessore variabile di texture e filati, attenzione minuziosa alle forme e ai tessuti e forti valori di famiglia. Adesso, il senso vibrante del colore andrà a permeare anche gli alberghi. Alcuni elementi, come la sedia J Hans Wegner Wishbone e due grandi urne in mosaico, diverranno il simbolo di riconoscimento per tutte le future proprietà Missoni.
L’ingresso del marchio italiano nel settore alberghiero è stato reso possibile da un accordo di licenza mondiale con Redizor Hotel Group, il gruppo che controlla le catene di alberghi Radisson Sas, Regent, Park Inn e Country Inn. Si rafforza così il binomio che accomuna le case di moda più note ai servizi turistici più prestigiosi per offrire a una clientela esigente comfort esclusivi e griffati. Le camere sono tutte dotate di macchina espresso a rimarcare l’italianità della struttura, obiettivo prioritario del gruppo Missoni, di un minibar ben fornito, di una cassetta di sicurezza, di accesso a Internet, Wifi, asciugamani e pantofole targate Missoni, ampie vasche o doccia a getto di pioggia.
Gli ospiti potranno mangiare al primo piano nel ristorante Cucina in grado di ospitare fino a 100 persone che offrirà nel menù piatti tipici italiani e trascorrere il proprio tempo libero dirigendosi verso il Bar Missoni al piano terra o rilassandosi nella sala benessere al secondo piano che comprende centro fitness, spa e piscina esterna. Questa nuova catena di alberghi Rezidor vuole anche essere una meta per gli uomini d’affari che potranno usufruire di tre saloni per conferenze tra cui uno di 75 metri quadrati.
Il prossimo opening, previsto, invece, entro la fine dell’anno nel quartiere Salmiya a Kuwait City, presenterà un design sempre concepito da Rosita Missoni, con colori tendenti all’oro, al turchese e al beige, con 169 camere, Cucina sempre all’italiana, un Choco Café e una spa di 1530 metri quadrati dotata di centro fitness, sauna, hammam e piscina esterna.

A partire dal primo luglio, d’altra parte, la galleria Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra ospiterà fino al 20 settembre la mostra “Workshop Missoni: Daring to be Different”, curata da Luca Missoni, focalizzata sulle innovazioni estetiche e tecniche della maison.
Contenuti e tematiche trasversali all’arte e alla moda la fanno da protagonisti in un itinerario che si snoda in tre sale espositive per illustrare l’universo della ricerca creativa e dell’esperienza artistica di Missoni: abiti, disegni, bozzetti provenienti dall’Archivio Missoni, documentari, video–arte, installazioni ambientali, oggetti di arredo e opere d’arte della collezione privata della famiglia. Un percorso che va dall’ispirazione alla realizzazione dell’oggetto d’arte-moda per il tramite del processo creativo e delle suggestioni del colore.
Fra le altre novità, da segnalare il lancio di una nuova linea denim M Missoni a partire dalla primavera-estate 2010. La collezione sarà prodotta su licenza da Valentino Fashion Group.

 

7 Responses to Missoni: hotel a Edimburgo e mostra a Londra

  1. Antonio says:

    lanciano ancora altre linee? mamma mia… sto fashionworld è proprio labirintico….

  2. Valerio says:

    GT ci andiamo insieme alla mostra?

  3. Alexis Colby says:

    Questo non è un blog di appuntamenti! :) ))))

  4. gt says:

    Volentieri sempre che tu ti faccia sentire un po’ di più. Non come via posta elettronica.

  5. Valerio says:

    @ Alexis: Ti faremo un report completo della mostra.@ Gt: Stiamo parlando della mail che non ho mai ricevuto? Ho chiesto a Marta Flavi di darti l’indirizzo giusto ma…

  6. gt says:

    Resta il fatto che non hai risposto nemmeno al secondo tentativo.

  7. Valerio says:

    No way… Non ho ricevuto nemmeno la seconda. Sicuro che sia giusto?