Il progetto nato dalla volontà di Prada di promuovere un legame forte con città strategiche, offrendo un’esperienza unica di shopping ai propri clienti finali, approda a Bergamo il 2 aprile presso l’esclusivo multibrand Tiziana Fausti, partner storico del marchio.

Il 2 aprile la nota boutique Tiziana Fausti sotto i portici del Sentierone dalle 15 fino alle 21 si trasformerà per un giorno in un temporary store targato Prada. Prosegue, infatti, la strategia adottata dai grandi nomi del fashion system di concentrarsi sulla vendita a tempo determinato nei multibrand della provincia italiana, attraverso presentazioni di collezioni limitate e accessori di alto livello.
Il “Prada Day” di Bergamo, risultato della stretta collaborazione tra Prada e Tiziana Fausti, proporrà un allestimento esclusivo affinchè lo spazio Tiziana Fausti possa rispecchiare l’immagine di un tipico monomarca Prada e comunicarne l’identità già riconosciuta a livello internazionale.
In vetrina risalteranno il logo Prada dorato e ingigantito insieme a importanti fondali che rappresentano, a bassorilievo, le campagne pubblicitarie della collezione primavera-estate 2009 del brand milanese. All’interno, soffici tappeti beige e originali pouf colore oro affiancheranno i monitor che proietteranno la sfilata e una piccola galleria fotografica che mostrerà i prodotti storici del marchio immortalati dal fotografo Albert Watson. Grandi e raffinati bauli chiodati, un’icona di Prada, di color bianco pergamena come fossero cabine armadio, invece, saranno mescolati ai manichini e definiranno l’area dedicata all’abbigliamento. A completare il progetto, il terrazzo esterno, dove cubi neri, come sedute e tavolini, accoglieranno gli ospiti in un salotto intimo ed esclusivo.
“È necessario soddisfare le richieste di una clientela selezionata – spiega Tiziana Fausti illustrando la linea in pitone, oro e cristalli selezionata da Prada esclusivamente per questo punto vendita e che sarà il pièce unique per l’occasione – che può ancora spendere su prodotti mirati che garantiscano nel tempo le loro promesse di unicità e qualità. Abiti di lino e raso di cotone un po’ stropicciato, reso rigido da un filo di metallo presente nella tessitura, dalle stampe pitonate e dalle tonalità dei colori della terra. L’oro sarà presente negli accessori: scarpe, cinture di pelle e pitone con fibbie gioiello, bracciali, collane e orecchini impreziositi da pietre colorate incastonate su lembi di stoffa”.
Ma non è tutto: sono state confermate le voci che già circolavano riguardanti l’ampliamento del negozio grazie all’acquisizione degli spazi di Arnold & Arnold. L’apertura con il nuovo look è prevista entro fine anno.
“Oggi è un momento difficile per investire – spiega l’imprenditrice bergamasca dagli anni ’70 cliente storica di Prada – ma non potevo lasciarmi sfuggire un’occasione come questa: subentrare nei locali che sogno da quindici anni. Vivo spinta dall’istinto e dall’entusiasmo, con un pizzico di incoscienza. Bisogna scegliere, prendere decisioni”. E lei di decisioni ne ha prese parecchie, passando dai 16 metri quadrati del negozio di via Verdi nel 1979 agli oltre mille del quadriportico il prossimo dicembre, dopo trent’anni di lavoro.
“Credo che non ci si debba mai fermare, così reinvesto nella mia attività quello che guadagno. Lo faccio per me – conclude – e per la mia città, che ho aiutato ad aprirsi alla moda internazionale con tre negozi multimarca”.

Il “Prada Day” proseguirà sia a livello nazionale che a livello europeo, su altre piazze strategiche in collaborazione con i propri partner storici.
 

7 Responses to “Prada Day” da Tiziana Fausti a Bergamo

  1. gabriele says:

    Cosa non si fa per vendere.:D

  2. Edward Phelan says:

    Tiziana Fausti e' davvero un bel multibrand. Senza dimenticare che ai (futuri) mille metri quadri del negozio donna, sotto i portici del Sentierone, vanno aggiunti il grande negozio uomo in Piazza della Liberta' e il negozio di Citta' Alta (accessori). I brand venduti? Tantissimi, tra cui, Yohji Yamamoto, Rick Owens, Ferragamo, Bottega Veneta, Prada, Miu Miu, Paul Smith, Dsquared, Neil Barrett, Martin Margiela, Marni, Lanvin, Jil Sander, Dries Van Noten, Dolce e Gabbana, D&G, Cartier, Burberry Prorsum, Alexander McQueen, Balenciaga…

  3. giulia says:

    La signora Prada ne sa una più del diavolo.

  4. fendissima says:

    Miuccia è sempre avanti.

  5. gt says:

    cartier? pelletteria?

  6. Edward Phelan says:

    Sì, pelletteria, gt :)

  7. tino says:

    LIDO SPINETASiamo fatti di animacome un piccolo Lido Spineta,più appare e più restala felicità di esserlo.*** da sinodasomedi