Nuovo look per il negozio Moschino di Conduit street a Londra, nuova apertura di un corner Rodo presso la Rinascente a Milano e bis di opening per Dolce & Gabbana e D&G a Doha.

Il flagship store londinese di Moschino, ai numeri 28/29 di Conduit street, ha riaperto i battenti presentando il nuovo concept architettonico messo a punto dalla direzione artistica della maison. Nel rispetto dell’architettura vittoriana del palazzo che ospita il negozio è stato realizzato un progetto ad hoc che trae ispirazione dall’immaginario surreale del brand: una serie di pannelli sui quali sono disegnati a effetto trompe l’oeil in oro, armadi, vasi, bicchieri e lampade che ricreano l’arredo tipico di un’abitazione della capitale britannica, gli interni e il pavimento a scacchiera nei colori bianco e oro, i colori della griffe, i divani e le poltrone nere, a contrasto, rappresentano i punti chiave dell’allestimento insieme al lampadario che diventa un grande braccialetto dal quale pendono, come tanti charm dorati, gli accessori icona di Moschino Couture come la borsa a cuore e le scarpe dal tacco alto e al pannello espositivo rivestito dalle maglie a catena di un braccialetto i cui charm sono ombrelli, borse e scarpe. Il punto vendita di 140 metri quadrati ospita la collezione di abbigliamento e accessori Moschino Couture.

Dopo Dubai, Tokyo, Londra, New York, Hong Kong, Jakarta, Taipei e Bangkok, il prestigioso brand Rodo, invece, arriva con un nuovo corner presso la Rinascente di Milano, il tempio multimarca del lusso e dello stile della capitale della moda italiana. Realizzato dall’architetto Bonciani giocando con le nuance del beige e dell’oro, lo spazio meneghino accoglie le collezioni di borse per la primavera-estate 2009 costituite da creazioni glamour realizzate in morbido nabuk, pitone roccia, raso di seta, nappa metallica o soffice vernice. Oggetti artistici, vere e proprie sculture realizzate con maestria artigianale, decorate con chiusure gioiello, impreziosite da placcature in oro o in argento. Accessori unici con pietre luminose applicate manualmente, ricchi di intarsi ideati da finissime incisioni opera e vanto dei maestri artigiani fiorentini.
La tradizione storica fiorentina simbolo dell’eleganza made in Italy e della moda dei primi del ’900 hanno reso questi pezzi popolarissimi tra le celebrities.

Domenico Dolce e Stefano Gabbana, infine, hanno inaugurato gli store Dolce & Gabbana e D&G all’interno della nuova ala del Villaggio Mall, il più prestigioso shopping center di Doha, capitale e centro nevralgico dell’economia e della cultura dello stato del Qatar.
Per la prima linea, lo spazio, progettato dal duo di stilisti in collaborazione con lo studio BAMDesign e che ricrea, in un perfetto mix, tutti gli elementi tipici della maison, si estende su una superficie di 370 metri quadrati e accoglie le collezioni uomo, donna e accessori.
Per D&G, d’altra parte, i 260 metri quadrati distribuiti su un piano dello shop firmato dallo Studio Dordoni Architetti trasmettono il lifestyle concept del marchio attraverso un gioco di specchi, vetri trasparenti e satinati e strutture di acciaio. Due vetrine centrali e una laterale mostrano, inoltre, gli interni e le collezioni maschili e femminili di abbigliamento, underwear, eyewear e accessori, dando enfasi all’area dedicata a questi ultimi.
 

Comments are closed.