Debutto a Pitti Immagine Uomo della collezione di capispalla uomo e donna a marchio Piquadro featuring Peuterey e del passaggio al lifestyle di Church’s.

Dopo la firma del contratto tra Piquadro e la G&P Net, la società che produce e distribuisce i marchi Geospirit e Peuterey, per la realizzazione di abbigliamento tecnico urbano a marchio Piquadro featuring Peuterey, è stata presentata a Pitti Immagine Uomo la prima collezione di capispalla maschili e femminili distribuita direttamente da Piquadro SpA.
La sinergia tra l’azienda specializzata nel settore della pelletteria di alta gamma e quella di outwear prevede anche il lancio di una serie di borse a marchio Peuterey.
Il progetto abbigliamento rappresenta per Piquadro un importante passo all’interno di una strategia di differenziazione produttiva. Il fatturato consolidato di Piquadro, quotato al segmento Expandi di Borsa Italiana, relativo ai primi nove mesi dell’esercizio 2008/2009, chiuso al 31 dicembre 2008, è risultato pari a circa 36,9 milioni di euro, in crescita di circa il 15,8% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente (31,9 milioni di euro circa).

In occasione della 75ª edizione della rassegna fiorentina di moda maschile, anche Church’s ha presentato la collezione autunno/inverno 2009/2010 in un vero e proprio stand-negozio, con lo stesso arredamento della nuova generazione di boutique del brand, completo di spettacolari vetrine con i tradizionali colori della bandiera inglese, con la fantasia rossa, bianca e blu realizzata da artigiani con pelle a intarsio. All’interno il meglio dei classici Church’s, rappresentati dalla scarpa con suola in gomma del 1929 che porta impressa la scritta “Church’s and Co” e, per la prima volta, una gamma di articoli per assortire il guardaroba, come cravatte in jersey e tessuto di seta, sciarpe in jersey di seta e tessuto di cashmere, coperte, piccola pelletteria, cinture e borse da weekend in pelle intrecciata, guanti, capi impermeabili termosaldati e il miglior amico degli uomini, il tradizionale ombrello inglese. Nuove categorie merceologiche che permetteranno a Church’s di passare con fluidità nel settore lifestyle, senza abbandonare il segmento strategico della calzatura.
Lo storico marchio britannico, tra l’altro, ha investito nel 2008 in un progetto di restyling di alcuni tra gli store storici come quelli di New Bond Street e Regent Street a Londra e in nuovi spazi in Country Arcade a Leeds, Galleria Cavour a Bologna, Elements e Prince’s Building a Hong Kong.
 

2 Responses to Piquadro e Church’s ampliano la propria gamma di prodotto

  1. gabriele says:

    Non mi piacciono nessuno dei due. Non riesco ad immaginare l’insieme.

  2. gt says:

    I giubbini peuterey non mi dispiacciono per andare in moto ad esempio.