Sono stati annunciati notevoli tagli anche per la prossima edizione della Mercedes-Benz Fashion Week dal 13 al 20 febbraio a Bryant Park di New York.

La fase di recessione vissuta dall’economia americana ha raggiunto anche il mondo della moda: il calendario della prossima edizione della Mercedes-Benz Fashion Week di New York, in programma dal 13 al 20 febbraio a Bryant Park risulta sensibilmente modificato rispetto alle stragioni precedenti.
Molte case di moda come Vera Wang, Betsey Johnson, Carmen Marc Valvo, Monique Lhuillier e Naeem Khan hanno optato per le presentazioni, molto probabilmente senza modelli, nelle rispettive showroom, in location alternative oppure, come nel caso di Vera Wang, nel negozio da poco inaugurato a Soho. Tommy Hilfiger e William Rast (brand in co-proprietà con il cantante Justin Timberlake) torneranno invece sotto le luci della ribalta. In controtendenza rispetto al clima di austerity sarà Oscar de la Renta che addirittura raddoppierà le sfilate (una per la press e una per i buyer) grazie all’andamento positivo delle vendite nel 2008.
Due gli eventi attesi: da una parte il 50esimo compleanno di Barbie, uno dei partner più importanti della Mercedes-Benz Fashion Week, la quale, per l’occasione, verrà omaggiata con una sfilata che vedrà in passerella abiti “reali” ispirati ai look dell’inossidabile bambola bionda icona di stile, disegnati da 50 designer (fra gli altri Anna Sui, Cynthia Rowley e Christian Louboutin); dall’altra, l’opening del concept store di Armani sulla Madison Avenue che raccoglierà in un unico building le linee Giorgio Armani, Emporio Armani, Armani Jeans, Armani Casa, Armani Beauty, Armani Dolci e l’immancabile ristorante.

 

Comments are closed.