Fabi e Emilio Pucci, sull’onda della crescita, aprono, rispettivamente, il terzo e il sesto punto vendita nel celebre emirato. Entrambi all’interno del Dubai Mall, Alberto Guardiani ha invece un nuovo indirizzo in corso Venezia a Milano.

Forte della crescita esponenziale sia in termini di fatturato che nel numero di dipendenti, del lancio delle nuove linee di gioielli e profumi e della guida della nuova generazione della famiglia basata su scelte precise rimaste immutate nel tempo, l’azienda calzaturiera marchigiana Fabi ha inaugurato un nuovo monomarca all’interno del Dubai Mall, la terza apertura del marchio nell’emirato.
La boutique cattura lo sguardo grazie a soffitti alti e scuri che contrastano con le pareti in un gioco di luci e ombre in cui sono coinvolti anche i pavimenti in travertino italiano, i pannelli e gli specchi che, come quinte teatrali, illuminano i fondali chiari di encausto veneziano. Uno spazio scandito da materiali e lavorazioni artigianali made in Italy, proprio come quelli usati per le creazioni di Fabi che dal 1965 firma scarpe di classe da uomo e donna realizzate completamente all’interno dello stabilimento da personale altamente qualificato assecondando le esigenze dei consumatori che ispirano una costante ricerca di soluzioni stilistiche e tecniche coerenti con le aspettative del mercato e coniugando la qualità con tradizione e tecnologia.
Per il 2009, Fabi, che, attualmente, conta 42 negozi in tutto il mondo, prevede l’apertura dei primi dieci negozi in Cina.

Anche l’espansione in Medio Oriente di Emilio Pucci, testimoniata dalla presenza di sei punti vendita sul territorio, continua con l’annuncio da parte della maison fiorentina dell’apertura di uno store all’interno del Dubai Mall.
Lo spazio occupa una superficie di 150 metri quadrati e offre alla clientela tutte le categorie di prodotto del brand: oltre al prêt-à-porter, una considerevole selezione di abiti da sera, accessori di seta, profumi, occhiali e borse. Le pareti in tessuto retroilluminato e un arredamento dalle forme curvilinee, che caratterizzano tutti i suoi punti vendita, esemplificano lo stile moderno e il gusto raffinato della griffe. La luce amplifica gli spazi, guida lo sguardo e si riflette sui mobili laccati dalle rifiniture perlate, sui ripiani di plexiglas e sugli appendiabiti trasparenti.

Nuovo indirizzo anche per Alberto Guardiani che sbarca col suo monomarca al numero 6 di Corso Venezia a Milano. Lo spazio è stato concepito come un “salotto cosmopolita” di 150 metri quadrati di superficie sviluppati su due livelli in cui la scelta cromatica, messa a punto insieme a un color consultant, basata sui toni del pervinca per la moquette e del blu anguilla per le pareti e i dettagli e sull’alternanza di tonalità calde e fredde gioca un ruolo chiave nell’esaltare le creazioni del marchio di Montegranaro.
Nei prossimi mesi sono previste tre nuove aperture a Kuwait City, Damasco e un’altro punto vendita a Dubai.

 

Comments are closed.